Under 21: le parole di Nicolato prima di Svezia-Italia

La Nazionale Italiana under 21 è vicina alla qualificazione ai prossimi europei. Basterà, di fatto, un punto nelle prossime due sfide con Svezia e martedì ad Ascoli con la Repubblica d’Irlanda per accedere alla competizione continentale del 2023.
Domani, alle 18, a Helsingborg quindi il primo match point.

Il Ct degli azzurrini Paolo Nicolato dovrà rinunciare a Carnesecchi, mentre la fascia di capitano andrà sul braccio di Samuele Ricci.
Così il commissario tecnico italiano ha presentato il match di domani nella consueta conferenza stampa pre-gara.

«Domani – sottolinea Nicolato – non so se riusciremo ad avere sempre il gioco in mano. Non siamo arrivati benissimo a questo impegno per cui dobbiamo avere anche un pizzico di fortuna e delle risorse che al momento non sono facili da tirare fuori. La Svezia è una squadra che sa stare bene in campo, che gioca un calcio posizionale, una squadra che ha buoni giocatori sugli esterni sia a destra che a sinistra e con dei terzini che attaccano. E’ una formazione ben allenata dal punto di vista atletico, come tutte quelle del nord Europa, dal punto di vita tattico forse è il migliore avversario nel girone perchè anche nelle due partite perse contro l’Irlanda avevano in mano il gioco e la situazione, e sono stati un po’ sfortunati. A me – continua Nicolato – piace come gioca la Svezia. Probabilmente sul piano della condizione atletica stanno meglio di noi sia perchè il campionato svedese è molto avviato, sia perché loro hanno avuto più tempo per recuperare perchè sono sette giorni che non giocano. Noi abbiamo avuto una partita l’altro ieri, abbiamo affrontato un viaggio, abbiamo tanti giocatori che probabilmente non hanno recuperato. Ci sarà da fare delle scommesse, dei cambiamenti, vincere non sarà facile».

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.