trionfa Enea Bastianini su Ducati – Stanleybet News

Un weekend da incorniciare per l’Italia e per il mondo dei motori. Dopo il trionfo Ferrari con Charles Leclerc in Australia, è arrivata una vittoria tricolore anche ad Austin in moto gp. E’ una doppietta perchè sul primo gradino del podio c’è Enea Bastianini sulla Ducati del team Gresini. Sul circuito del Texas, è una vittoria pesante la seconda della stagione. Bastianini, infatti, si proietta così al primo posto in graduatoria e lancia un segnale alla concorrenza. Dietro di lui, a completare il podio, Rins e Miller.

Prova molto concreta quella di Bastianini che dimostra di non essere un fuoco di paglia. Al contrario è un segnale di continuità dopo il successo in Qatar. La classifica, adesso, parla chiaro: sono cinque i punti di vantaggio in vetta sul secondo posto occupato da Rins. Il pilota Suzuki si classifica secondo anche nella gara odierna. Chi esce un po’ con l’amaro in bocca è Jack Miller che controlla la gara per la maggior parte del tempo ma nel finale cala in maniera evidente subendo un doppio sorpasso. Per quanto riguarda gli altri italiani, da segnalare il quinto di posto di Bagnaia che sta cercando l’asset migliore con la sua Ducati.

Una menzione speciale la merit Marc Marquez. Con la consapevolezza dei suoi problemi fisici, lo spagnolo riesce a correre una grande gara con tutte le difficoltà del momento. Dopo due gran premi saltati forzatamente, il campione su due ruote torna sul circuito in cui ha vinto sette volte su otto partecipazioni. Nonostante alcuni problemi in avvio, il suo ritmo aumenta durante la gara portandolo a compire una gara di rimonta importante. Adesso tanto dipenderà dalla sua tenuta fisica e sulla condizione generale mentre la Honda deve diventare competitiva a 360 gradi per poter lottare per il titolo.

L’ordine di arrivo della gara della MotoGP ad Austin

  1. Bastianini, Ducati Gresini 
  2. Rins, Suzuki +2.058
  3. Miller, Ducati +2.312
  4. Mir, Suzuki +3.975
  5. Bagnaia, Ducati +6.045
  6. M. Marquez, Honda +6.617
  7. Quartararo, Yamaha +6.760
  8.  Martin, Ducati Pramac +8.441 
  9. Zarco, Ducati Pramac +12.375
  10. Vinales, Aprilia +12.642 
  11. A. Espargaro, Aprilia +12.947 
  12. B. Binder, KTM +13.376 
  13. P. Espargaro, Honda +17.961 
  14. Nakagami, LCR Honda +18.770
  15. Morbidelli, Yamaha +29.129
  16. Dovizioso, Yamaha RNF +29.319
  17. Marini, Ducati VR46 +29.630
  18. Oliveira, KTM +32.002 
  19. Fernandez, Tech3 KTM +37.062
  20. Gardner, Tech3 KTM +42.442 
  21. Di Giannantonio, Ducati Gresini +42.887
  22. D. Binder, Yamaha RNF +1:42.17

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.