succede tutto nei primi minuti, la sfida salvezza va ai friulani – Stanleybet News

Nel sabato pomeriggio della ventottesima giornata di Serie A, l’Udinese si impone sulla Sampdoria nello scontro diretto per la salvezza e allunga sulla zona retrocessione. La squadra di Cioffi si porta sul doppio vantaggio nei primi minuti di gioco, ma i liguri accorciano subito le distanze. Il risultato, poi, non cambia e così sono i bianconeri a raccogliere i tre punti. Secondo stop consecutivo per la compagine allenata da Giampaolo.

Negli schieramenti di partenza, i padroni di casa si affidano all’ormai rodata coppia d’attacco formata da Deulofeu e Beto, mentre gli ospiti si affidano a Sensi alle spalle di Caputo e Quagliarella. L’avvio di gara è tutto di marca friulana, tanto che dopo appena cinque giri di lancette si sblocca il punteggio. Pereyra si porta sul fondo, appoggia al centro per Deulofeu, che aggancia e chiude sul primo palo con un destro secco. Il raddoppio non si fa attendere: Deulofeu si smarca al limite dell’area, finta la conclusione, ma imbuca per Udogie, che sbuca sul secondo palo e insacca. Secondo centro di fila per il laterale classe 2002.

Non c’è nemmeno il tempo di rimettersi comodi che gli uomini di Giampaolo riaprono immediatamente i giochi. Caputo viene lanciato in profondità, Becao legge male la traiettoria e l’ex attaccante del Sassuolo fulmina Silvestri. Inizio scoppiettante alla Dacia Arena. Qualche minuto più tardi Candreva si libera della marcatura, offre in area per Quagliarella, che schiaccia di testa ma non angola abbastanza. A ridosso della mezzora, Pereyra strappa, allarga per Udogie, che incrocia il mancino e per un soffio non trova la doppietta personale. Sugli sviluppi del corner successivo, Walace aggancia e prova a piazzare il tiro, ma Falcone si allunga e devia con la punta delle dita.

Al rientro sul terreno di gioco dopo l’intervallo, la formazione bianconera riparte con la stessa aggressività con cui aveva approcciato la partita. Al 63′ un tentativo dalla distanza di Pereyra sorvola di pochi centimetri la traversa, poi è Falcone a doversi opporre alla conclusione centrale di Walace. Sul calcio d’angolo causato proprio da questa deviazione, una violenta incornata di Beto si stampa sulla barra orizzontale. Superato l’ennesimo momento di pressione avversaria, la Sampdoria risponde con un tiro di Caputo, che Silvestri respinge con i piedi. Deulofeu è in giornata di grazia, sfugge sulla linea di fondo, ma Falcone intercetta evitando che il suo passaggio arrivi comodamente a Beto. I liguri creano pochi pericoli e non riescono ad agguantare il pari.

Il tabellino della gara

Udinese-Sampdoria 2-1

Reti: 5′ pt Deulofeu, 11′ pt Udogie, 13′ pt Caputo

UDINESE (3-5-2): Silvestri; Becao, Pablo Marí, Perez; Molina, Arslan (73′ Jajalo), Walace, Pereyra, Udogie; Beto (82′ Pussetto), Deulofeu. All. Cioffi

SAMPDORIA (4-3-1-2): Falcone; Bereszynski, Yoshida (72′ Ferrari), Colley, Murru (77′ Augello); Candreva (66′ Sabiri), Ekdal (66′ Vieira), Rincon; Sensi (77′ Giovinco), Caputo, Quagliarella. All. Giampaolo

Arbitro: Irrati di Pistoia

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.