Serie A, Inter: da Dybala a Lukaku le strategie del mercato nerazzurro

Calato il sipario su una lunga stagione fatta di successi ma anche amarezze e rimpianti, l’Inter è già a lavoro per programmare il prossimo campionato. Non c’è tempo da perdere dal momento che ad inizio luglio si partirà in ritiro e agosto sarà pieno di impegni ufficiali vista la prima edizione del mondiale in autunno. Questi cambiamenti del calendario produrranno un effetto domino anche sul calciomercato. Le date per le contrattazioni non cambieranno ma è fuor di dubbio che ogni società voglia consegnare al proprio tecnico una squadra quanto più completa. In casa Inter tutto questo è ben chiaro nei piani dell’amministratore delegato Marotta e del direttore sportivo Ausilio. Il volere della famiglia Zhang non cambia: la società non può fare follie economiche, il mercato deve essere sostenibile e sempre dentro i parametri imposti dal bilancio. In parole povere, l’Inter anche quest’anno sarà costretta ad uno o due sacrifici dolorosi sul mercato. Negli anni la tifoseria si è abituata a questa situazione, culminata con gli addii di Lukaku e Hakimi dopo la vittoria dello scudetto.

Come loro un altro pezzo storico ha già salutato. Ivan Perisic, probabilmente il miglior giocatore nerazzurro della stagione, volerà in Premier League a parametro zero. Dopo aver rifiutato il rinnovo, il croato ha deciso di accettare la corte di Antonio Conte e del Tottenham. Una scelta ponderata per l’ultima grande avventura della carriera. Se sulla sinistra l’Inter si era già assicurata il sostituto con Gosens, lo stesso non si può dire per la difesa. Salutato il capitano storico Ranocchia, all’orizzonte si profila una clamorosa doppia cessione. Sia Bastoni che De Vrij sono molto richiesti e potrebbero essere sacrificati. Per sostituirli, nel 352 di Inzaghi, Marotta e Ausilio si stanno muovendo su tre profili ben precisi: l’esperienza di Acerbi, la qualità di Milenkovic e la forza di Bremer recentemente eletto miglior difensore della Serie A. Sono tutti movimenti legati tra loro che cambieranno la fisionomia della difesa nerazzurra. Tra i pali, intanto, Handanovic ha raggiunto l’accordo per il rinnovo e sarà affiancato da Onana, in arrivo a parametro zero dall’Ajax.

Come la storia del calcio ci insegna, però, i tifosi sognano i grandi colpi in attacco. Non c’è dubbio che il mondo nerazzurro sogna l’acquisto di Paulo Dybala fresco d’addio con la Juventus. Sarebbe una mossa di altissimo impatto non solo tecnico ma anche mediatico vista la rivalità con i bianconeri. Per arrivare all’argentino, però, serve fare spazio soprattutto a livello salariale. Beppe Marotta si è esposto pubblicamente dichiarando la sua speranza di avere la Joya con sé il prossimo anno. Sul tavolo c’è un ricco triennale con tanti bonus per superare quota 7 milioni. L’altro grande tavolo aperto è quello con Romelu Lukaku. Dopo la ricca cessione dello scorso anno, 115 milioni al Chelsea, l’attaccante belga sta facendo di tutto per tornare a Milano. Il nuovo procuratore incontrerà l’Inter in questi giorni per studiare la fattibilità di una super operazione. Di certo Dybala escluderebbe Lukaku per costi ed ingaggi. Se l’Inter dovesse muoversi per raggiungere entrambi, allora si profilerebbe la clamorosa cessione di Lautaro Martinez. Siamo solo all’inizio, ma il calciomercato è già caldissimo.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.