Serie A, Fiorentina: il punto sul mercato viola

Nella prossima stagione la Fiorentina tornerà a competere anche al di fuori dei confini nazionali grazie al settimo posto conquistato in Serie A, ma servirà un mercato oculato per avere voce in capitolo in Europa. Prima di intervenire concretamente sulla rosa, però, c’è da sbrogliare il nodo legato alla permanenza di Vincenzo Italiano. Nelle ultime ore, infatti, sono emerse delle difficoltà in merito al suo rinnovo di contratto, in scadenza a giugno 2023. Dopo il raggiungimento dell’obiettivo grazie alla vittoria contro la Juventus nel turno conclusivo sembrava tutto definito per il prolungamento e il conseguente adeguamento economico. Ora, invece, la distanza tra le parti pare essere aumentata. In casa viola prosegue il dialogo. Intanto sullo sfondo spunta il nome di Roberto De Zerbi.

Offerta per Dodo, interessa Jovic

La vicenda allenatore va risolta il prima possibile per poi rivolgere l’attenzione sugli innesti che servono per rinforzare l’organico. Tra le priorità della dirigenza gigliata c’è quella di aggiungere qualche tassello al pacchetto offensivo. Il primo nome sulla lista è quello di Dodo, esterno d’attacco di proprietà dello Shakhtar Donetsk. La Fiorentina ha offerto 10 milioni. Il club ucraino ne chiede 15, ma ci sono i margini per trattare e chiudere l’affare nelle prossime settimane. Pradè, poi, avrebbe individuato in Luka Jovic il profilo ideale per alzare il tasso tecnico della squadra. Il serbo è in uscita dal Real Madrid e gradirebbe la destinazione, ma porta con sé un ingaggio importante, quindi i Blancos dovrebbero contribuire. Ci sono stati sondaggi anche per i veronesi Caprari e Simeone,

Chi difenderà i pali il prossimo anno?

Terrà banco per molto tempo la questione portiere. Lo scorso anno Dragowski, designato per ricoprire il ruolo di titolare, ha subìto un’involuzione imprevista, facendosi scalzare nelle gerarchie da Terracciano. L’estremo difensore ex Empoli ha dato garanzie, anche se non sono mancati gli errori, soprattutto quando si trattava di impostare l’azione del basso. Per questo motivo, la Viola sta vagliando alcune possibilità. Il portiere polacco dovrebbe salutare per trasferirsi in Spagna (Celta Vigo o Espanyol le mete principali), mentre potrebbe approdare in riva all’Arno uno tra Cragno, Vicario e Gollini. Il cagliaritano sicuramente non resterà in Sardegna per giocare la Serie B e resta l’obiettivo numero uno. Il secondo è reduce da una stagione strabiliante a Empoli, mentre l’ex Atalanta andrà a caccia del riscatto dopo aver trovato poco spazio a Londra con la maglia del Tottenham. Sarà uno di questi tre a difendere la porta della Fiorentina oppure spunterà un nome a sorpresa? Vedremo.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.