Serie A: da Italiano a Torreria, si delinea la Fiorentina della prossima stagione

La Fiorentina ricomincia da Vincenzo Italiano, o almeno questo è il segnale lanciato negli scorsi giorni dal Presidente Commisso. “Spero che Italiano resti, ma di questo ne parleremo nel prossimo futuro“, con queste parole l’imprenditore italoamericano ha rinviato la questione allenatore davanti ai giornalisti. Da contratto il tecnico è legato alla Fiorentina ancora per un altro anno, nonostante vi sia un’opzione per prolungare di un’altra stagione. Ma, gli ottimi risultati ottenuti dal allenatore, potrebbero aver attirato l’attenzione di diversi club. Al momento, almeno in Italia, tutte le panchine più prestigiose sono saldamente occupate. Questo rassicura Commisso sul fatto che Italiano potrebbe rimanere in Viola per un altro anno, anche senza rinnovare, giocandosi la Conference League guadagnata sul campo.

La questione Torreira

Il nome che in questi giorni sta infiammando Firenze è quello di Lucas Torreria. L’urugayano, dopo una stagione in maglia viola, ha fatto innamorare i tifosi che ne chiedono a gran voce il riscatto. Dal canto suo, Torreira, si è affezionato alla piazza e non vorrebbe abbandonarla, ma un nodo contrattuale sta frenando la trattativa con il centrocampista dell’Arsenal. Ieri il procuratore del giocatore ha dettato la deadline del 31 maggio, giorno entro il quale la Fiorentina dovrà presentare un’offerta di contratto congrua con le richieste del centrocampista. Tra la domanda e l’offerta ballano diverse decine di migliaia di euro, con il club che pensava di confermare lo stipendio 1,8 milioni, quelli percepiti nella stagione trascorsa. Torreira, invece, non vorrebbe scendere al di sotto dei 2,75 pattuiti dodici mesi fa, durante il primo accordo con la Viola.

Le novità di mercato

Intanto, sul fronte rinnovi, arrivano conferme sulla permanenza di Riccardo Saponara. L’ex Milan ha trovato la sua dimensione con Vincenzo Italiano e, dopo una stagione positiva, si appresta a firmare il rinnovo con la Viola. Tra i partenti certi ci sono invece Dragowski e Odriozola, il portiere polacco ha molto mercato in Premier League, mentre il terzino spagnolo non verrà riscattato dal prestito e tornerà al Real Madrid. I nomi caldi per rimpiazzare Dragowski sono quelli di Gollini e Vicario, al rientro dai rispettivi prestiti da Tottenham e Empoli. Discorso diverso per Terzic, Nastasic e Kokorin che hanno trovato pochissimo spazio, finendo nella lista dei partenti. Un altro punto interrogativo è rappresentato da Piatek, che nonostante non abbia fatto male nella sua mezza stagione in Viola, non ha convinto pienamente Italiano.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.