poche emozioni a San Siro, il passaggio del turno si deciderà al ritorno – Stanleybet News

Nella prima delle due semifinali di andata di Coppa Italia, il derby tra Milan e Inter si conclude a reti inviolate e con pochi sussulti sia da una parte che dall’altra. Primo tempo più vivace, mentre nella ripresa ha prevalso più la volontà di non subire goal. Nerazzurri e rossoneri si giocheranno la qualificazione alla finalissima del torneo nella gara di ritorno, in programma il 20 aprile alle ore 18.00.

Nell’undici titolare, Pioli si affida al terzetto di trequartisti formato da Saelemaekers, Krunic e Leao alle spalle dell’unica punta Giroud. Il suo omologo Inzaghi, invece, torna a dare fiducia dal primo minuto al tandem offensivo composto da Dzeko e Lautaro. Dopo dieci giri di lancette si registra la prima nitida occasione della gara: Saelemaekers sfrutta un errore nella costruzione dal basso della retroguardia avversaria e con un sinistro di prima intenzione chiama Handanovic alla respinta laterale. Pochi secondi dopo, Theo Hernandez scambia con Giroud, si invola verso la porta, ma una volta entrato in area allarga troppo la conclusione. I nerazzurri provano a colpire in contropiede, ma con timidi tentativi. A cinque minuti dal duplice fischio, Florenzi serve Krunic in mezzo all’area, il bosniaco prende la mira, ma una deviazione provvidenziale di un difensore evita che la sfera inquadri lo specchio.

L’avvio di ripresa è esaltante. Prima Dzeko tenta di sbloccare il punteggio con un colpo di testa, che però spedisce sul fondo. Poi sul fronte opposto Handanovic devia a mano aperta un tiro-cross insidioso di Leao. La fase successiva dell’incontro non mantiene la stessa intensità e le chance scarseggiano da ambo le parti. Il ritmo non è blando, ma di emozioni se ne contano pochissime. Nessuna delle due sfonda, per cui sarà la sfida di ritorno a decretare chi tra Milan e Inter andrà a contendere la coppa alla vincente di Juventus-Fiorentina.

Il tabellino della gara

Milan-Inter

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Florenzi (84’ Calabria), Tomori, Romagnoli (26′ Kalulu), Hernández; Bennacer, Kessie; Saelemaekers (67′ Messias), Krunic (67′ Diaz), Leao (67′ Rebic); Giroud. All. Pioli

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Dumfries (88′ Gosens), Barella (65′ Vidal), Brozovic, Calhanoglu, Perisic (88′ Darmian); Lautaro (65′ Sanchez), Dzeko (80’ Correa). All. Inzaghi

Arbitro: Mariani di Aprilia

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.