Molina e Pussetto decisivi allo scadere – Stanleybet News

Succede tutto nei minuti di recupero. Mandragora viene espulso per doppia ammonizione e l’Udinese passa su calcio di punizione di Molina. Poco dopo errore di Milinkovic-Savic e calcio di rigore trasformato da Pussetto. Minuti di recupero che racchiudono una gara viva ma non spettacolare tra due squadre che volevano migliorare la classifica. Alla fine passa l’Udinese grazie agli errore di un Torino che ha staccato la spina troppo presto sprecando in precedenza tanto. Boccata d’ossigeno per i friulani che fanno un passo avanti importante in graduatoria.

Primo tempo: Torino che parte subito forte e dopo un minuto mette un pericoloso cross con Vojvoda che l’Udinese libera a fatica. La risposta dell’Udinese arriva al 17′ con l’azione personale di Beto che supera Zima ma non è preciso incrociando il destro. Due minuti dopo prima ammonizione del match sventolata a Lukic che sarà squalificato per la prossima giornata. Al 28′ Praet apre con una bellissima palla per Sanabria che non arriva di poco all’impatto vincente. Un minuto dopo Bongiorno sfiora il goal di testa andando sopra la traversa. Al 37′ grande parata di Silvestri su Brekalo, ma la rete sarebbe stata annullata per fuorigioco del croato. Un minuto dopo ancora Beto ma pallone a lato. Al 41′ ci prova Soppy ma manda il pallone sull’esterno della rete.

Secondo tempo: si riparte con un Beto scatenato che supera Rodriguez ma si fa fermare da Milinkovic-Savic. Al 52′ il primo cambio, fuori Bongiorno e dentro Pobega. Tra il 59′ ed il 63′ ben tre occasioni. Prima il colpo di testa di Soppy debole tra le mani di Milinkovic-Savic. Un minuto dopo Beto si fa ipnotizzare dall’estremo difensore granata ma si trovava in fuorigioco. Tre minuti dopo la risposta con Singo ma Silvestri devia in angolo. La gara si accende e fioccano i gialli: Mandragora, Soppy, Singo, Arslan e Praet. Ad un quarto d’ora dalla fine il fantasista del Torino crossa in mezzo e Vojvoda spreca da pochi passi. All’81’ si fa male Soppy sostituito da Molina. Il neo entrato ci prova all’89’ con un tiro dalla distanza che non c’entra la porta. Vengono concessi cinque minuti di recupero e, allo scoccare del 92′, il Torino rimane in dieci per la doppia ammonizione comminata a Mandragora. Piove sul bagnato in casa granata perché arriva anche il goal vittoria dei friulani: punizione di Molina che sorprende Milinkovic-Savic. Il portiere entra in confusione e poco dopo stende Pussetto in area di rigore: l’attaccante dagli undici metri non sbaglia.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.