le parole di Allegri in conferenza stampa – Stanleybet News

Alla vigilia degli ottavi di finale di andata di Champions League sul campo del Villarreal, Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, è intervenuto in conferenza stampa per analizzare l’impegno. Di seguito le sue parole:

“Non è un ottavo scontato, abbiamo 50% di probabilità di passare. Loro vengono da un periodo molto buono come noi, sono esperti, tecnici e fisici e hanno un allenatore molto bravo che non dà vantaggi. Sarà una partita tattica. Dovremo stare attenti ai dettagli e portare l’episodio dalla nostra parte, loro giocano un ottavo di finale in Champions, hanno vinto l’Europa League e ci sarà molto caldo nello stadio perché i tifosi li spingeranno. Bisogna fare una partita ordinata e di pazienza, il nostro obiettivo è passare il turno ma il turno non lo passiamo domani. A meno che non vinciamo tre o quattro a zero”.

Sulle difficoltà a livello offensivo riscontrate di recente:

“Non sono d’accordo sulle difficoltà con Atalanta e Torino. La Juventus ha fatto due buone partite. Noi siamo passati da arrivare forse quarti ad essere una squadra che deve vincere lo scudetto, ci vuole molta calma e pazienza. Io dovrò proteggere Vlahovic e i giocatori più giovani o con meno esperienza. Quando avrà giocato 60/70 partite in Champions sarà un giocatore diverso, ma non è una questione tecnica ma di testa. Bisogna fare un passetto alla volta con i giocatori e con la squadra. Non possiamo fare tutto e subito. Stiamo facendo un percorso ottimo. Noi giochiamo per vincere“.

Su come cambia l’approccio alla gara con l’abolizione della regola del goal in trasferta:

“Lo sai che non lo so nemmeno io. Dobbiamo fare una bella prestazione domani, sono convinto che i ragazzi la faranno, e poi pensare al campionato, alla Coppa Italia e poi prenderci la qualificazione al ritorno. Le condizioni di Rabiot, Bonucci e Arthur? Leonardo ha fatto il primo allenamento oggi ed averlo in panchina, se ci sarà bisogno, è importante per noi. Ci sarà sicuramente sabato. Pellegrini sta bene. Rabiot ha preso una botta ma è a disposizione. Di Arthur sono contento. Ho dei dubbi in mezzo al campo tra lui, Locatelli, McKennie, Rabiot e Zak”.

Se il pareggio sarebbe un buon risultato:

“Il risultato positivo è un buon risultato. Con le nuove regole è completamento diverso. McKennie esterno alto? Lui è un centrocampista offensivo. Ha il goal nelle sue corde e come caratteristiche è diverso da tutti quelli che abbiamo “.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.