le pagelle – Stanleybet News

Un’altra grande tappa di questo mondiale appena iniziato. Sono passate appena due weekend in questo campionato 2022, ma in Formula 1 si fa davvero sul serio. Sembra finito il monopolio totale della Mercedes, per la verità, già battuto lo scorso anno da Max Verstappen. Proprio l’olandese è il grande protagonista a Jeddah dove si rende protagonista di una magistrale prova che gli consente di vincere la sua prima gara della nuova stagione davanti al rivale Leclerc. Analizziamo, con le nostre pagelle, il gran premio appena andato in archivio.

Max Verstappen (voto 9): non diamo il dieci perché la perfezione non esiste specialmente in una gara dalle mille variabili come in Formula 1. L’olandese, però, porta a casa una gara lavorando d’astuzia, classe e sfruttando a pieno la potenza della sua Red Bull. Nel finale è stata palese la differenza con la Ferrari.

Red Bull (voto 9): alla pari con il suo pilota campione in carica. La strategia, unita al piano gara ed a un setting perfetto hanno reso il weekend arabo da incorniciare a partire dalle qualifiche sino al risultato della gara. Si prospetta una grande stagione anche per il campionato costruttori.

Charles Leclerc (voto 7,5): paga il finale dove, anche per la mancanza di potenza della sua Ferrari, deve alzare bandiera bianca sul rivale. Tuttavia il predestinato garantisce ancora un altro fine settimana di massima competitività alla casa di Maranello. Da non sottovalutare il punto aggiuntivo conquistato per il giro veloce.

Carlos Sainz (voto7): difficile da considerare un gregario. Lo spagnolo ha dimostrato che si giocherà le sue carte per tutta la stagione. Un altro podio consecutivo e la voglia di battagliare contro tutti e tutto. Colpaccio della Ferrari con il suo ingaggio.

Ferrari (voto 7,5): probabilmente non si poteva fare di più. La Ferrari ha tirato fuori il massimo sia per le qualifiche che per la gara. Il risultato è stato ottimo anche se non è arrivata la vittoria.

Mercedes (voto 5): non raggiunge la sufficienza anche se Russell prova a salvare la baracca. Di certo non può esserci il solito miracolo di Hamilton per portare a casa il risultato. Tempi duri per Toto Wolff.

Hamilton – Russell (gli opposti si attraggono): sulla carta la Mercedes ha messo insieme un’ottima squadra ben assortita. Hamilton chiude lontanissimo dal podio con una gestione cervellotica della gara e una strategia che non paga assolutamente. Fortunatamente Russell sta dimostrando sulla pista di valere un grande team.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.