la conferenza stampa di Gasperini alla vigilia di Atalanta-Olympiacos – Stanleybet News

Domani riparte la UEFA Europa League con le gare d’andata dei sedicesimi di finale, che corrispondo al primo turno della fase a eliminazione diretta. Dopo l’eliminazione dalla Champions League, l’Atalanta è stata declassata nel secondo torneo continentale per importanza grazie al terzo posto nel proprio raggruppamento e domani affronterà i greci dell’Olympiacos nel primo atto del doppio confronto. Come di consueto, alla vigilia della sfida il tecnico orobico Gian Piero Gasperino ha parlato in conferenza stampa.

Di seguito le sue parole:

“È sempre una partita europea, anche se non è la Champions League. Quando va avanti questa manifestazione diventa molto prestigiosa e incontri squadre molto forti. Giocare tre anni in Champions ha abituato un po’ troppo bene tutti quanti, ma la Champions ci ha dato esperienza. Vincere l’Europa League? Non credo sia corretto parlarne da parte nostra, ci sono club di grande blasone, in Italia ci sono tante squadre che non riescono ad entrare in Europa, noi siamo dentro questa competizione, vi accorgerete domani che sarà una gara di grande valore. Incontriamo una squadra che è prima nel suo campionato, vogliamo misurarci per capire il nostro livello e per migliorarci, ma non possiamo avere come obiettivo la vittoria dell’Europa League“.

Sull’avversario di giornata si esprime così: “Non la devo presentare io, è una squadra che domina il campionato e non perde mai, ha un organico molto numeroso, alterna il 4-3-3 al 4-2-3-1, conosciamo Manolas e Sokratis, ma anche in attacco hanno diverse alternative, ci sono giocatori rapidi e pericolosi. Sarà una gara di valore internazionale. Malinovskyi? Ha fatto un grande spezzone di partita con la Juventus, ma arriva da partite non altrettanto buone. Tutti sono giocatori molto importanti, faccio fatica a fare delle classifiche”.

Poi fa il punto sulle varie assenze e sulla possibilità di cambiare modulo: “La situazione di Zapata è abbastanza nota, i tempi saranno molto lunghi. Palomino e Miranchuk? Non recupereranno a breve termine, siamo quelli di domenica scorsa, speriamo di non perdere nessuno. Modulo? È una nostra varietà, siamo un po’ contati in difesa, in attacco sono venuti a mancare un po’ di giocatori, ma in queste ultime partite le prestazioni sono state molto buone, credo che cresca dentro di noi la voglia di fare una stagione importante. Vogliamo continuare a disputare delle gare importanti. Pessimismo? Noi non lo respiriamo. Se lo respira qualcun altro deve stare attento a non intossicarsi. Ma non riguarda noi”.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.