il derby va agli scaligeri, Simeone mattatore – Stanleybet News

Nel pomeriggio domenicale della ventisettesima giornata di Serie A, il derby veneto tra Verona e Venezia va nelle mani degli scaligeri, che raggiungono i 40 punti e ora possono sognare l’Europa. Assoluto protagonista dell’incontro è Giovanni Simeone, autore di una tripletta, la sua seconda in due gare disputate contro la formazione di Zanetti, che scivola in piena zona retrocessione. Un vero e proprio record per il centravanti ex Fiorentina.

Nell’assetto di partenza, i padroni di casa si affidano al consolidato tridente offensivo con Barak e Caprari ad agire alle spalle di Simeone, mentre i lagunari puntano sul tridente formato da Okereke e Aramu ai lati di Henry. Le battute iniziali sono di marca scaligere, ma il primo pericoloso lo creano gli ospiti con una violento tiro di Haps, sventato da Montipò con un buon intervento. Pochi istanti dopo Okereke sfiorano il vantaggio con un colpo di testa di Okereke, salvato sulla linea di porta dalla difesa gialloblù. A metà frazione, Simone prova a centrare il bersaglio grosso dalla distanza, ma pecca di imprecisione e il suo tentativo termina abbondantemente a lato. Al 26′ a Ceccaroni capita sui piedi una chance incredibile, ma Montipò si supera respingendo la conclusione ravvicinata. A ridosso del duplice fischio, Caldara stacca di testa ma spedisce alto sopra la traversa.

Al rientro sul terreno di gioco, il Verona riprende in modo più aggressivo, andando vicino a sbloccare la gara con Caprari, ma Romero si oppone rifugiandosi in calcio d’angolo. Il vantaggio, però, non si fa attendere: al 54′ Simeone sfrutta una sbavatura difensiva degli ospiti, si presenta in area e trafigge il suo connazionale. Quarto centro in due partite contro i veneziani (dopo il poker dell’andata) per l’attaccante argentino, che torna a timbrare il cartellino dopo mesi. I ragazzi di Tudor alzano l’intensità a caccia del raddoppio, che arriva ancora grazie al Cholito, che incrementa il proprio bottino contro gli arancioneroverdi. È un assedio della compagine locale, che potrebbe dilagare con Lazovic e Lasagna, ma Romero si supera in entrambi i casi. I gialloblù si divorano delle chance ghiotte e per la dura legge del calcio vengono puniti da Okereke, che riapre clamorosamente la sfida. In prossimità del novantesimo, però, Simeone si conferma implacabile e sigla la personale tripletta che chiude definitivamente i giochi.

Il tabellino della gara

Reti: 54′, 64′, 89′ Simeone (Verona), 81′ Okereke (Venezia)

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Retsos (5′ Ceccherini), Coppola, Sutalo; Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic (87′ Depaoli); Barak (62′ Lasagna), Caprari (87′ Bessa); Simeone. All. Tudor

VENEZIA (3-4-2-1): Romero; Haps (67′ Johnsen) , Ceccaroni, Caldara; Cuisance, Ampadu, Busio (79′ Tessmann), Crnigoj (67′ Vacca); Okereke, Aramu (67′ Nani); Henry (73′ Nsame). All: Zanetti

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.