i nerazzurri frenano ancora – Stanleybet News

Una bellissima gara a San Siro che scontenta solo l’Inter. La squadra di Inzaghi frena ancora nella corsa scudetto contro una bellissima Fiorentina che, nel finale, spreca anche l’occasione per vincerla. Succede tutto nella ripresa con la viola che trova la rete con il solito inserimento di Torreira e subisce, cinque minuti dopo, il pareggio di Dumfries. Da quel momento entrambe le squadre provano a vincerla e, al 93′, l’uscita di Handanovic salva l’Inter dalla sconfitte sul contropiede di Ikonè.

Primo tempo: il primo tiro del match è della Fiorentina. Ripartenza veloce della viola con Saponara che imbecca Gonzalez, sinistro potente respinto da Handanovic. Sette minuti dopo ancora Fiorentina avanti, Saponara si mette in proprio e prova il destro a giro ma ancora Handanovic vola a bloccare. L’Inter sta subendo il baricentro alto della squadra di Italiano che, al 21′, si divora il vantaggio. Grande ripartenza e imbeccata per Gonzalez che, in area, va con il sinistro a giro ma Skriniar si oppone miracolosamente. Sul prosieguo dell’azione Saponara perde il tempo nella battuta a rete. La risposta dell’Inter arriva solo al 37′ con Dzeko che, approfittando di un errore difensivo ospite, si presenta davanti a Terracciano che lo mura. Poco dopo i nerazzurri troverebbero anche il vantaggio con Lautaro Martinez ma il goal viene annullato per fuorigioco. E’ l’ultima emozione della prima frazione.

Secondo tempo: si riparte con l’Inter arrembante. Al 47′ doppia occasione Vidal-Barella: Terracciano si oppone al tiro ravvicinato del cileno e, sulla ribattuta, Barella calcia alto. Dal goal sbagliato a quello subito: al 50′ Gonzalez penetra in area e serve l’inserimento di Torreira che calcia a botta sicura. La gara si infiamma e il vantaggio ospite dura appena cinque minuti. Al 55′ Perisic crossa in mezzo e pesca la testata vincente di Dumfries che punisce una difesa svagata. La gara si accende con due squadre che si affrontano a viso aperto e a ritmo altissimo. Al 62′ contropiede dell’Inter condotto da Perisic e concluso dallo stesso croato ma Terracciano blocca a terra. Due minuti dopo viene concesso un dubbio rigore all’Inter per l’intervento di Venuti su Lautaro Martinez: l’intervento del VAR fa luce sulla regolarità dell’azione del difensore viola e il rigore viene annullato. Ad un quarto d’ora dalla fine IInzaghi e Italiano fanno le loro mosse offensive per provare a vincere la gara. Nella Fiorentina entra Ikonè per Saponara, nell’Inter cambia la coppia d’attacco: dentro Sanchez e Correa per Lautaro Martinez e Dezko. Non è l’unica staffetta nerazzurra: all’80’ cambia tutta la fascia sinistra con Gosens e Dimarco per Bastoni e Perisic. A cinque minuti dalla fine, l’Inter si fa risentire con Barella che in area prova il destro debole e centrale. All’88’ altra ghiotta occasione per l’Inter che porta al tiro a botta sicura di Sanchez ma deviazione di Biraghi miracolosa che la manda in angolo. Mister Inzaghi tenta il tutto per tutto e manda dentro Caicedo per Vidal. Vengono concessi quattro minuti di recupero e Italiano opera un triplo cambio: dentro Callejon, Cabral e Martinez Quarta per Piatek, Nico Gonzalez e Milenkovic. Al 93′ la Fiorentina si divora il goal vittoria: Ikone vola in contropiede e davanti ad Handanovic calcia sul portiere in uscita.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.