Giochi del Mediterraneo 2022, sesta giornata: i risultati di oggi

Appuntamento ad Orano in Algeria per il ricco programma dei Giochi del Mediterraneo 2022. Anche la sesta giornata non ha tradito le aspettative tra medaglie fantastiche, emozioni a tinte azzurre e un medagliere che continua ad arricchirsi. Una giornata che si è aperta, come di consueto, di buon mattino con tanta attesa per alcune finali in cui l’Italia si giocava l’oro. In particolare l’attenzione di tifosi e addetti ai lavori era indirizzata verso bocce, skeet, judo, pistola mista, lotta femminile e ginnastica artistica.

Le prime emozioni arrivano già alle ore undici con una nuova medaglia d’oro per l’Italia. Nello specifico parliamo della Ginnastica e del primo posto nel volteggio. A trionfare è stata Asia D’Amato capace di raggiungere la media punteggio pari a 13, 875. Battuta la francese Morgane Angele Osyssek-Reimer che ha chiuso con un 13, 400. Ma non è tutto perché il terzo gradino del podio è andato ad Angela Andreoli che ha portato a casa un bronzo. Con soli trenta minuti di differenza, un altro oro nella ginnastica si è tinto di tricolore. Questa volta nelle parallele è stata Giorgia Villa ad imporsi con un punteggio di 14.000. Superata la compagna di squadra Martina Maggio (13.850) mentre il bronzo è andato alla Spagna. Arrivati a mezzogiorno, medaglia di bronzo nelle bocce. Nella finale per il terzo posto Flavia Morelli ha superato la sammarinese Stella Paoletti nettamente con il punteggio di 12-3.

Sempre di bronzo anche la medaglia conquistata dal duo Amormino – Chiapello nelle bocce battendo 13-11 la Spagna. La mattinata, però, si chiude in bellezza: nuova medaglia d’oro per l’Italia con Martina Maggio nella ginnastica specialità trave. Questa volta Asia D’Amato si accontenta dell’argento per un’altra doppietta azzurra. Passando al pomeriggio, poker d’autore nella ginnastica. Una scatenata coppia D’Amato – Maggio si impone nel corpo libero conquistando oro e argento. Il quinto oro di giornata arriva poco prima delle 14 nelle bocce. Ci pensa Mattia Visconti a dominare la finale per 12-3 contro il turco Emen. Proprio con questa medaglia, la spedizione azzurra sale al secondo posto nel medagliere proprio dietro la Turchia. Due nuove medaglie arrivano nello Skeet. Martina Bartolomei si prende l’oro mentre Diana Bacosi raggiunge il bronzo al terzo posto. Piovono ori sull’Italia che si porta stabilmente al primo posto a metà pomeriggio. Questa volta è Bartolini a trionfare sbaragliando la concorrenza nel corpo libero. Non è finita perché alle 19 arriva un’altra medaglia per l’Italia. Questa volta è un argento per Giulia Caggiano che, nel judo, cede contro la serba Marica Perisic.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.