Europeo U19, Inghilterra-Italia 2-1: svanisce il sogno finale per gli azzurri

Con tanta amarezza, l’Italia U19 deve accontentarsi della finalina per il terzo posto. Termina 2-1 il match contro l’Inghilterra in una gara lunghissima in cui gli azzurri hanno subito una rimonta per certi versi anche meritata. La nazionale anglosassone si è fatta preferire nel secondo tempo rischiando di trovare la via della rete più volte rispetto al risultato finale. Grande rammarico per i giovani calciatori italiani che avevano condotto un ottimo primo tempo trovando la rete su calcio di rigore con Miretti, tra i migliori in campo. Alla fine trionfa l’Inghilterra che ha mostrato un tasso tecnico migliore ma anche un fattore fisico superiore agli azzurri.

Primo tempo: gara accesa fin dai primi minuti. Al 3′ arriva il primo giallo sventolato a Iroegbunam. Un minuto dopo l’Italia va vicino al vantaggio: super parata di Cox sulla punizione all’incrocio di Miretti. La risposta dell’Inghilterra arriva al 10′ con Ramsey che non riesce ad insaccare a tu per tu con il portiere. Un minuto dopo arriva la prima svolta del match, Miretti anticipa il difensore in area che lo stende: dagli undici metri sempre lo juventino non sbaglia portando in vantaggio gli azzurri. Al 29′, per il grande caldo, arriva il cooling break con una temperatura di oltre trenta gradi sul terreno di gioco. Al 36′ si pareggia il conto dei gialli, con il cartellino sventolato all’estremo difensore italiano Desplanches. Proprio l’estremo difensore, sulla punizione seguente, compie un miracolo su Vale. Dopo quattro minuti di recupero le squadre tornano negli spogliatoi.

Secondo tempo: si riparte con l’Italia pericolosa. Al 50′ angolo di Miretti per la testa di Casadei che viene intercettato da Cox. Cinque minuti dopo Chukwuemeka ci prova ma l’estremo difensore azzurro si oppone. L’Inghilterra decide di cambiare tutto con un triplo cambio e, appena un minuto dopo, il neo entrato Scott trova il pareggio di testa su calcio d’angolo. La risposta dell’Italia arriva al 63′: fuori Ambrosino e Turricchia per Volpato e Mulazzi. Al 70′ ancora un super intervento di Desplanches nega la rete all’Inghilterra sul tiro a giro di Bynoe-Gittens. A venti minuti dalla fine, secondo cooling break e doppio cambio azzurro: Fontanarosa e Baldanzi entrano al posto di Giovane e Fabbian. Subito il neo entrato Giovane ci prova con il diagonale che Cox respinge. Al 79′ azione personale bellissima di Miretti che supera tre avversari ma viene murato sul tiro a botta sicura. Passa qualche giro di lancette e l’Inghilterra trova il vantaggio: su calcio d’angolo Vale spizza la palla che termina a Quansah abile ad insaccare. L’Italia subisce il contraccolpo e rischia di beccare anche il terzo mentre viene ammonito Casadei. Vengono concessi sette minuti di recupero e al 93′ l’Italia costruisce una doppia occasione: super interventi di Cox che nega la rete a Mulazzi e Baldanzi. La gara termina con molto nervosismo e ben quattro ammoniti: Miretti, Nasti, Scott e Jebbison. L’Italia deve rinunciare al sogno della finale.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.