Danilo risponde alla perla di Malinovskyi – Stanleybet News

Era la gara tanto attesa nella corsa al quarto posto. E’ stata una gara pirotecnica e spettacolare tra due squadre che si sono affrontate a viso aperto nell’arco dei novanta minuti. Termina 1-1 lo scontro diretto tra Atalanta e Juventus con i goal nel finale che hanno infiammato anche la classifica. La perla di Malinovskyi ad un quarto d’ora dalla fine fa sognare Bergamo ma al 92′ Danilo strappa un pareggio preziosissimo. La Juventus resta al quarto posto e difende la posizione Champions League in attesa dei prossimi impegni.

Primo tempo: gara che inizia a ritmi altissimi. Al 3′ super parata di Sportiello che vola sul sinistro a giro di Vlahovic. La Juventus controlla il pallone e sembra in gran serata nella prima parte di gara. Al 12′ azione di dribbling sulla sinistra di McKennie che pesca Vlahovic di testa ma pallone di poco fuori. Due minuti dopo i bianconeri si divora ancora una volta il vantaggio: azione personale di Dybala in contropiede che se la porta per il sinistro a giro e sfiora il secondo palo. Il primo squillo dell’Atalanta arriva al 25′ con De Roon che, sottomisura, non trova la porta tutto libero in area. Alla mezz’ora episodio controverso: Koopmeiners viene lanciato in contropiede, contatto con Szczesny e pallone che finisce a Muriel ma il colombiano colpisce male a porta sguarnita e Bonucci salva. L’intervento non viene punito da cartellino. La gara si innervosisce e piovono i gialli: Dijmsiti, Danilo ed Hateboer. Quest’ultimo rischia il rosso per un intervento a gamba tesa su De Sciglio in ritardo. Prima della conclusione del primo tempo, ammonito anche Vlahovic per proteste reiterate.

Secondo tempo: si riparte sugli stessi ritmi infernali della prima frazione. Al 48′ grande parata di Szczesny sul tiro a giro di De Roon da fuori area. La risposta della Juventus al 56′ con il tiro improvviso di Vlahovic ed il miracolo d’istinto di Sportiello. All’ora di gioco la Juventus sfiora ancora il vantaggio: pallone messo in mezzo e piattone di Rabiot che sfiora il palo. Mister Gasperini prova allora a cambiare inserendo Maehle e Malinovskyi. La gara è accesa con tanti errori, qualche fallo ed occasioni potenziali. Al 75′ De Ligt commette fallo al limite dell’area su Boga e becca il giallo. Sul calcio di punizione seguente splendido tiro di Malinovskyi che da distanza siderale trova una rete bellissima. Mister Allegri prova il tutto per tutto dando fondo alla sua panchina ma all’84’ è ancora l’Atalanta a sfiorare il raddoppio con la traversa di Heteboer colpita da pochi passi. Nei tre minuti di recupero, però, la Juventus la riprende: calcio d’angolo di Dybala e stacco imperioso di Danilo che la mette nell’angolino.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.