Community Shield, Liverpool-Manchester City 3-1: i reds travolgono i citizens

La bellezza del calcio inglese che riparte con una sfida stellare. Non poteva esserci match d’esordio migliore per la nuova stagione che anticipa l’avvio della Premier League. Il Liverpool, dopo una lunga attesa, conquista il Community Shield e supera nettamente il Manchester City per 3-1. Grandissima vittoria di Jurgen Kloop che annichilisce sotto tutti i punti di vista Guardiola sia sul piano tattico che tecnico e fisico. I reds volano in campo e non lasciano scampo agli avversari che, miracolosamente, riescono anche a trovare il pareggio a venti minuti dalla fine. La panchina del Liverpool, però, ha un impatto devastante con Nunez che dimostra di valere subito i 100 milioni spesi qualche settimana fa. L’attaccante ex Benfica si guadagna il rigore del sorpasso e firma il tris finale. Altamente negativa, invece, la prova del grande atteso Haaland che gioca novanta minuti e si divora due goal praticamente fatti. Ci sarà tanto da lavorare nel nuovo Manchester City che ritrova un numero 9 autentico al centro dell’attacco. Per il Liverpool si riparte con una nuova stagione che si preannuncia esaltante.

Primo tempo: parte fortissimo il Liverpool che alza il baricentro e costringe il Manchester City nella propria metà campo. Al 2′ arriva il primo tentativo con Thiago al volo ma Dias si oppone. Due minuti dopo splendida azione manovrata dei reds con pallone che termina a Salah, l’egiziano salta Cancelo ma calcia sull’esterno della rete. La risposta del City arriva all’ottavo con De Bruyne che ruba palla a centrocampo, si invola verso l’area e calcia ma Van Dijk devia in angolo. Al quarto d’ora ancora Liverpool in avanti con Robertson che si inserisce ma mette fuori di testa. Cinque minuti dopo autentico miracolo di Ederson che, in uscita, anticipa Luis Diaz pronto al tap in in area. E’ solo il preludio al goal che arriva al 22: Salah appoggia per Alexander-Arnolrd che, al limite dell’area, calcia forte e trova l’angolino sul palo lontano complice una deviazione di Akè. Subito la squadra di Guardiola vuole reagire: al 24′ grande anticipo della difesa prima della girata di Haaland, un minuto dopo spreca tutto Mahrez da buona posizione. Al 34′ due grandi occasioni per il City: pallone in area che Haaland difende e calcia ma Adrian respinge. Sul prosieguo dell’azione, cross in mezzo e Haaland sbaglia la deviazione in rete. Nel finale di prima frazione ancora Mahrez pericoloso ma il piattone è debole e Adrian para.

Secondo tempo: il Manchester City parte bene alla ricerca del pari. Al 47′ Mahrez ci prova debolmente e Adrian blocca. Dopo dieci minuti le prime mosse di Guardiola che sostituisce i suoi esterni. Fuori proprio Mahrez e Grealish per Foden e il neo acquisto Alvarez. La risposta repentina di Kloop è mister 100 milioni Nunez per Firmino. L’ex attaccante del Benfica impatta benissimo il match e, al 64′, si divora il raddoppio in contropiede con grande uscita di Ederson. La risposta del Manchester City arriva con l’altro neo entrato Foden di testa ma Adrian è ancora attento. La gara è infuocata e al 70′ arriva il pareggio dei citizens: decisivo subito Alvarez che sotto misura corregge in rete dopo un intervento non perfetto di Adrian. Dopo ben tre minuti di attesa il Var convalida la rete dopo l’iniziale fuorigioco segnalato dal guardalinee. Ad un quarto d’ora dalla fine prosegue la gara a scacchi tra i due allenatori che danno fondo alle proprie panchine. Il Liverpool ne ha di più e all’80’ Nunez batte di testa a colpo sicuro ma Dias si oppone con il braccio. L’arbitro lascia correre ma, dopo l’intervento Var, viene concesso il calcio di rigore: dagli undici metri Salah non sbaglia e riporta in vantaggio i reds. La squadra di Guardiola tenta il tutto per tutto e, nei sette minuti di recupero concessi, trova anche il pareggio con Haaland ma la rete viene annullata perchè l’assist di Foden è avvenuto fuori dal campo. Sul ribaltamento di fronte il Liverpool cala il tris: sponda di Robertson e Nunez insacca di testa a chiudere una splendida gara d’esordio. Sull’ultima azione del match, invece, Haaland da due passi colpisce la traversa a porta vuota. Una gara negativa per il norvegese e per la sua squadra. Il Liverpool alza il primo trofeo stagionale.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.