Calciomercato Roma: segnali incoraggianti da Wijnaldum

25 luglio – ore 16:50

La Roma continua a sognare Wijnaldum. L’olandese è in uscita dal PSG e, tra le squadre interessate, la Capitale resta la meta preferita del giocatore. Molto dipenderà dal nuovo direttore sportivo parigino, Luis Campos, che ad oggi si è mostrato molto rigido nelle trattative. Dal canto suo, la Roma potrà fare affidamento sui buoni rapporti che intercorrono tra i Friedkin e Al Khelaifi, che potrebbero trovare un accordo di favore per chiudere la trattativa.

24 luglio – ore 18:40

Ieri sera alle 20, la Roma ha affrontato in amichevole il Nizza dell’ex Dortmund, Lucien Favre. La partita è terminata 1-1 grazie al vantaggio di Brahimi e al successivo pareggio con Karsdorp e Zalewski a battezzare l’autogol di Lemina. Tra i giallorossi poche luci e molte ombre, come quella di Tammy Abraham, apparso un po’ appesantito. Male anche Vina, tra i peggiori dei suoi, e Svilar ancora impreciso. Brillano invece Zalewski, che ha deciso la gara dalla panchina, Karsdorp, Spinazzola e Pellegrini.

23 luglio – ore 16:30

Proseguono i contatti tra la Roma e Georgino “GiniWijnaldum. L’olandese sta spingendo affinché il PSG trovi un accordo con i giallorossi. I francesi hanno proposto un prestito gratuito alla Roma, che adesso è in cerca dell’intesa per stabilirne il diritto di riscatto. Il vero scoglio della trattativa è lo stipendio da 8 milioni annui, che i giallorossi vorrebbero dividere equamente con i parigini. L’operazione al momento gode di ottimi margini di manovra e, se tutto dovesse virare per il verso giusto, potrebbe chiudersi già nella prossima settimana.

22 luglio – ore 17:05

Chiuso Dybala, i giallorossi sono in cerca di un rinforzo per il reparto arretrato che possa alternarsi bene con i titolari e metterne in discussione le gerarchie. L’ultimo profilo individuato da Pinto è quello di Dan-Axel Zagadou, centrale francese classe ’99 rimasto svincolato dopo 5 stagioni con il Borussia Dortmund. Sul calciatore c’è anche l’Inter, ma la Roma, tra le squadre italiane, sembra avere la candidatura più forte. All’estero il giocatore ha diverse pretendenti molto serie, tra cui il Monaco e il West Ham.

21 luglio – ore 16:30

La Roma continua a lavorare sul mercato per rinforzare la rosa a disposizione di José Mourinho. I giallorossi sono molti interessati a Georgino Wijnaldum, ex centrocampista del Liverpool oggi in forza al PSG. Il club capitolino non ha ancora avanzato richieste ufficiali, né al Paris né al giocatore, per ora gli studi si limitano a comprendere i margini dell’operazione. Intanto per la difesa è vivo l’interesse per un profilo di prospettiva. In cima alla lista dei desideri di Pinto c’è Natan, centrale brasiliano classe 2001 del Red Bull Bragantino. Il 21enne è una possibilità concreta per i giallorossi, che hanno già fatto un sondaggio per il giocatore.

20 luglio – ore 17:40

Paulo Dybala è ufficialmente un nuovo giocatore della Roma. L’argentino ha firmato il contratto che lo legherà ai giallorossi fino al 2025. Per lui uno stipendio da 4,5 milioni di euro annui, che potrebbero diventare 6 milioni attraverso il compimento di alcuni bonus. La Joya ha voluto inserire anche una clausola rescissoria da 20 milioni di euro, che sarà valida a partire dalla stagione 2023/24.

19 luglio – ore 23

José Mourinho ha testato la sua nuova Roma davanti allo Sporting Lisbona. La partita, terminata 3-2, porta la firma del solito Lorenzo Pellegrini, autore del gol del momentaneo pareggio giallorosso. Sul finale di gara Zaniolo, che fino ad oggi è stato il migliore dei suoi in queste amichevoli, è apparso molto nervoso e, in seguito a un’ammonizione, ha obbligato José Mourinho alla sostituzione. Successivamente anche Jordan Veretout, prima, e Bryan Cristante, poi, sono andati testa a testa con i portoghesi rischiando il cartellino rosso.

18 luglio – ore 10:30

Paulo Dybala ha accettato la proposta della Roma e si appresta a diventare un nuovo giocatore giallorosso. La Joya sosterrà oggi stesso le visite mediche, prima di raggiungere il resto dalla squadra, attualmente in tournée in Portogallo. L’argentino firmerà un triennale da 6 milioni di euro complessivi, raggiungibili attraverso alcuni bonus.

17 luglio – ore 22:30

I giallorossi sono in forcing per portare a Roma Paulo Dybala. Tiago Pinto ha fatto recapitare al giocatore la prima offerta ufficiale da parte dei capitolini. Per la Joya la proposta sarebbe da 4.5 milioni di euro a stagione, ancora inferiore alla richiesta da 6 milioni del calciatore. Per Dybala si sarebbe mosso anche Mourinho, che avrebbe chiamato l’argentino per esporgli il progetto e sottolineargli la centralità che avrebbe nella squadra.

16 luglio – ore 16:45

La Roma sfida il Napoli nella corsa a Paulo Dybala. I giallorossi hanno avanzato una prima offerta al giocatore, al momento troppo bassa rispetto alle richieste d’ingaggio. Il tempo gioca a favore dei giallorossi, visto che, a preparazione inoltrata, la Joya non ha ancora stabilito quale sarà la sua prossima metà. La situazione lascia pensare che l’argentino approfitterà dei prossimi giorni per decidere se continuare ad aspettare altre offerte o abbassare le pretese e accettare le avances di una tra Napoli e Roma. Intanto il club capitolino si è fatto avanti anche per Luis Muriel, valutato dall’Atalanta circa 15 milioni. I dirigenti capitolini non sembrano disposti a spendere una cifra simile per il colombiano, ma le trattative proseguono con l’obiettivo di ridurre il costo del cartellino.

15 luglio – ore 22

Atalanta e Roma proseguono i loro colloqui di calciomercato. Sul tavolo sono finiti diversi nomi, infatti, dopo Pasalic, Miranchuk e Perez, le ultime novità parlano anche di discussioni a tema Muriel e El Shaarawy. Il colombiano piace molto alla Roma, che potrebbe concedergli spazio sia da vice Abraham che come supporto della punta inglese. Dal canto suo Gasperini riabbraccerebbe volentieri El Shaarawy, che il tecnico bergamasco ha fatto esordire in Serie A quando aveva solo 16 anni.

14 luglio – ore 17:30

I dirigenti giallorossi hanno incontrato l’Atalanta per raccogliere informazioni su tavolo due dei trequartisti di Gasperini. Il preferito della Roma è Mario Pasalic, reduce da una super stagione che lo ha reso incedibile agli occhi dei bergamaschi. Il club capitolino ci proverà comunque, cercando di riportare il croato alla corte di José Mourinho, che lo aveva già allenato al Chelsea. La seconda trattativa messa in piedi riguarda il possibile scambio Perez-Miranchuk, un’altra proposta che non ha convinto a pieno i dirigenti atalantini.

13 luglio – ore 16:30

Alle 12 di questa mattina la Roma ha giocato la prima amichevole della sua tournée portoghese contro il Sunderland. Un’occasione che Nicolò Zaniolo ha colto al balzo, siglando il gol del raddoppio giallorosso all’80’. Mourinho ha approfittato della gara per testare anche i nuovi arrivati Svilar e Matic, schierati entrambi nell’11 titolare dal tecnico giallorosso. Nel secondo tempo ha trovato spazio anche Zeki Celik, subentrato a Karsdorp per l’ultima mezz’ora di gara.

12 luglio – ore 16:15

La Roma blinda una delle possibili prossime bandiere giallorosse. Gianluca Mancini, alla quarta stagione nella capitale, ha rinnovato il suo contratto con il club fino al 2027. Prima di oggi il centrale di difesa guadagnava 2 milioni netti a stagione, resta da capire se il nuovo accordo preveda anche un ingaggio annuo più alto per il 26enne. Intanto il ds giallorosso Tiago Pinto lavora per rinnovare anche Bryan Cristante, con cui al momento manca ancora l’intesa. In programma per domani un incontro tra il direttore sportivo della Roma e l’agente del centrocampista.

11 luglio – ore 17:30

L’ultimo nome in casa Roma è quello di Lucas Torreira. L’uruguayano, l’ultimo anno in prestito alla Fiorentina, non ha trovato l’accordo per passare a titolo definitivo in viola e adesso è in uscita dall’Arsenal. A parlarne è stato proprio il giocatore che, durante un’intervista a El Pais, ha detto: “Ho parlato con Mourinho tempo fa. La possibilità mi tenta ma non è facile“. La trattativa al momento non sembra destinata a entrare nel vivo, considerando che la Roma ha dato la priorità all’operazione Frattesi.

10 luglio – ore 17:15

La Roma accantona il sogno Paulo Dybala. L’argentino è il preferito di Mourinho per l’attacco, ma la dirigenza ha frenato gli entusiasmi. La necessità di contenere i costi è prioritaria e il giocatore non ha mai dato la sensazione di volere i giallorossi a tal punto da ridurre le sue richieste. Per questo motivo altri nomi, come quelli di Zaha o Belotti, risultano più appetibili per il club capitolino.

9 luglio – ore 16:30

Nella giornata di ieri il nome di Wilfried Zaha ha fatto sognare i tifosi romanisti. Il giocatore è stato proposto alla Roma, che ha ricambiato sottolineando il gradimento che dirigenza e tecnico provano verso l’ala ivoriana. Zaha è una possibilità concreta per l’attacco giallorosso, a patto che ci siano delle uscite importanti nel reparto. Intanto il futuro di Jordan Veretout potrebbe essere ribaltato. Al termine di una stagione deludente, il centrocampista è finito ai margini della squadra, pronto per fare le valigie e lasciare la capitale in estate. Il raduno precampionato, però, potrebbe aver stravolto la posizione di Veretout, che si è dimostrato da subito disponibile e voglioso di rifarsi sotto la guida di José Mourinho. Il portoghese ci pensa, darebbe volentieri una seconda possibilità all’ex Fiorentina.

8 luglio – ore 16:15

Le entrate della Roma rimangono congelate in attesa che le cessioni liberino lo spazio in rosa per potenziali nuovi arrivi. Il nome nuovo nella lista dei desideri giallorossa è quello di Wilfried Zaha, ala classe ’92 del Crystal Palace. L’attaccante ivoriano è stato proposto dai suoi agenti al club capitolino, che non ha nascosto il gradimento verso il giocatore, confermato anche da José Mourinho. La trattativa, ancora agli albori, resta a macerare, almeno fino a quando non verranno ufficializzate le prime cessioni nel reparto offensivo romanista.

7 luglio – ore 16:40

Il Gallo Andrea Belotti è momentaneamente svincolato. Il contratto tra l’attaccante italiano e il Torino è scaduto lo scorso 30 giugno, lasciando il giocatore in cerca di una nuova sistemazione. Al momento, almeno dalla Serie A, non sono arrivate offerte concrete. L’unico contatto tra Belotti e un club italiano è stato con la Roma, che non ha comunque approfondito la questione. La priorità dei giallorossi è rivolta alle cessioni, senza uscite non ci sono possibilità che il Gallo possa vestire la maglia giallorossa.

6 luglio – ore 16

Ieri il ds giallorosso Tiago Pinto ha incontrato Vigorelli, agente di Zaniolo. La discussione si è focalizzata sul rinnovo contrattuale, che la Roma vorrebbe trattare non prima di settembre. Durante l’incontro non c’è stato nessun passo in avanti per l’eventuale cessione del giocatore, che interessa molto alla Juventus. Ad oggi i bianconeri non hanno avanzato nessuna offerta ma, per le giuste cifre, la Roma ha aperto alla cessione del giocatore. Intanto i giallorossi hanno già scelto i possibili sostituti. Il primo nome è quello di Domenico Berardi, valutato dal Sassuolo circa 25 milioni di euro. Il secondo profilo scelto da Pinto è quello del portoghese Goncalo Ramos, seconda punta di 21 anni in forza al Benfica.

5 luglio – ore 17:30

I giallorossi stanno portando avanti i colloqui con i vertici del Sassuolo per arrivare a Davide Frattesi. Il giocatore spinge per ricongiungersi con la sua squadra del cuore, che lo ha cresciuto e lanciato tra i professionisti, e alla fine l’affare potrebbe concludersi. Le parti non sono ancora vicine alla chiusura, ma entrambe spingono per trovare una soluzione che possa accontentare tutti i soggetti coinvolti. Il nome giusto per sbloccare la trattativa potrebbe essere quello di Volpato, che piace molto ai neroverdi. La Roma ha aperto allo scambio, blindando invece Edoardo Bove. Intanto i giallorossi hanno ufficializzato Zeki Celik, il terzino ha firmato un contratto quadriennale, si tratta di un giocatore molto duttile con ottima propensione offensiva. Intanto sul fronte Isco-Roma arrivano le prime smentite. A quanto risulta, al contrario di quanto dichiarato dalla stampa spagnola, il club e il giocatore non sarebbero neanche in trattativa. La Roma ha scelto di puntare tutto su Frattesi per il centrocampo e al momento non valuta alternative.

4 luglio – ore 16:40

La Roma ha portato nella capitale Ola Solbakken. L’ala classe ’98, che piace anche al Napoli, ha incontrato i giallorossi e resta in fase riflessione sul suo futuro. Il giocatore andrà in scadenza a dicembre del 2022, liberandosi a parametro zero dal Bodø/Glimt. Il club ha aperto anche a una cessione anticipata in questa sessione di mercato, operazione che però comporterebbe un indennizzo da parte della società acquirente. Intanto dalla Spagna il quotidiano AS dà per avanzata la trattativa tra l’ex Real Madrid Isco e la Roma. Il giocatore si è liberato a parametro zero dai Blancos e adesso è in cerca di una nuova avventura. La notizia al momento non ha trovato grandi riscontri in Italia, nonostante ciò la trattativa non appare impossibile.

3 luglio – ore 16:40

Nel primo pomeriggio Zeki Celik, prossimo terzino giallorosso, è atterrato a Fiumicino, pronto per iniziare la sua avventura nella capitale. Domani il giocatore svolgerà le visite mediche, con conseguente firma, per il club giallorosso, in tempo per la ripresa degli allenamenti, prevista per martedì 5 luglio. Intanto, il tecnico romanista José Mourinho ha comunicato a Diawara e Villar che saranno esclusi dal gruppo estivo di allenamento per la preparazione della stagione. Insieme ai due centrocampisti fanno parte degli “scartati” anche i giovani Bianda, Coric e Riccardi, tutti in cerca di una sistemazione alternativa. Rientrano invece tra i selezionati dello Special One i nomi di Kluivert, Calafiori e Darboe che, nonostante siano ancora sul mercato, potranno giocarsi le loro chance in allenamento e nelle amichevoli.

2 luglio – ore 17:20

La Roma riparte dalle cessioni. I giallorossi riempiono le casse del club grazie ai 2.7 milioni ricevuti dalla cessione al Milan di Alessandro Florenzi, e i 750mila (più il 30% sulla futura rivendita) da quella di Tommaso Milanese alla Cremonese. Il club capitolino ha salutato ufficialmente anche Henrikh Mkhitaryan, che è passato all’Inter a costo zero dopo 3 stagioni in giallorosso. I prossimi nomi in uscita sono quelli di Cristian Volpato, scelto come contropartita nell’affare Frattesi, e Nicolò Zaniolo su cui è costante il pressing della Juventus. I bianconeri cercano una formula capace di accontentare entrambi i club, ad esempio inserendo delle contropartite, come Kean o Arthur, che però non convincono la Roma. La soluzione potrebbe arrivare attraverso un prestito molto oneroso e con un obbligo di riscatto importante. Nel frattempo i giallorossi hanno ufficializzato il nuovo portiere del club, Mile Svilar. Estremo difensore classe ’99 nel giro della nazionale serba che la prossima stagione agirà da vice Rui Patricio.

1 luglio – ore 16:40

Al termine di una lunga trattativa, Roma e Lille hanno sancito l’accordo per il passaggio di Zeki Celik in giallorosso. I due club avevano trovato un’intesa di base già da tempo ma, nell’ultimo periodo, la trattativa aveva subito dei rallentamenti a causa di alcuni dettagli contrattuali. Nella serata di ieri Tiago Pinto è arrivato al punto, ottenendo il via libera da parte dei francesi per 7 milioni di euro più il 15% sulla futura rivendita. Adesso la Roma aspetta solo la firma del giocatore, che potrebbe arrivare in Italia già nel weekend. Questa mattina il ds giallorosso è tornato all’attacco per Davide Frattesi, nella speranza di riuscire a concludere la trattativa con il Sassuolo. Il summit tra Tiago Pinto e Giovanni Carnevali però non ha portato i risultati sperati. La distanza di 7 milioni tra domanda e offerta non è stata colmata, ma le due parti si augurano ancora di riuscire a trovare un’intesa nelle prossime settimane.

30 giugno – ore 18

I giallorossi sperano di arrivare nei prossimi giorni a Davide Frattesi. I dirigenti capitolini hanno prenotato un incontro con i vertici del Sassuolo trovare insieme un accordo definitivo. L’intesa tra la Roma e il giocatore è massima, il club lo ha messo in cima alla lista dei desideri e Frattesi spinge per tornare nella squadra che lo ha cresciuto. Il Sassuolo ha aperto all’inserimento di una contropartita, a patto che questa sia Edoardo Bove e nessun altro. La Roma ci pensa, dato che non vorrebbe privarsi tanto facilmente del centrocampista classe 2002. L’idea dei giallorossi è di tenersi entro i 13 milioni cash, arrivando ad accontentare il Sassuolo attraverso un giocatore in scambio. I neroverdi, che valutano Frattesi 35 milioni, spingono per 20 milioni cash più la contropartita. Le basi per arrivare alla chiusura ci sono tutte, restano da collocare i 7 milioni di differenza tra domanda e offerta.

29 giugno – ore 16:45

Proseguono i lavori in casa giallorossa per infoltire il reparto difensivo. Il nome nuovo è quello di Piero Hincapié, centrale ecuadoriano classe 2002 in forza al Bayer Leverkusen. I tedeschi valutano il giocatore 17 milioni di euro, la cifra spaventa i capitolini che potrebbero provare ad accontentare il club della Renania con un prestito con diritto di riscatto. Intanto nel reparto offensivo la trattativa per Goncalo Guedes ha subito una brusca frenata a causa delle richieste eccessive del Valencia. Gli spagnoli chiedono 35 milioni per il portoghese, la distanza rispetto ai 20 offerti dalla Roma al momento appare incolmabile. In uscita cresce l’ottimismo per la cessione di Gonzalo Villar alla Sampdoria. I blucerchiati hanno già trovato un’intesa con il giocatore e attendono il via libera della Roma per chiudere la trattativa. Il centrocampista raggiungerebbe Genova in prestito secco, i giallorossi non sono convinti dalla formula, dato che preferirebbero un trasferimento a titolo definitivo.

28 giugno – ore 17:15

Sasa Lukic è finito nella lista degli osservati di José Mourinho. In questo momento il centrocampista serbo rimane un’alternativa, nel caso in cui dovessero andare via tutti gli esuberi della mediana giallorossa. La Roma darà dunque priorità alle cessioni di giocatori come Diawara e Veretout prima di tentare l’affondo per Lukic. Intanto i dirigenti capitolini sono ancora alla ricerca di un centrale che possa rinforzare il reparto difensivo. Il nome di oggi è quello di Clément Lenglet della nazionale francese. Il giocatore, dopo una stagione da titolarissimo al Barça, viene da un ultimo anno complicato, in cui non ha convinto a pieno il nuovo tecnico blaugrana Xavi. La Roma osserva la situazione e potrebbe tentare l’approccio nelle prossime settimane.

27 giugno – ore 16:30

Nicolò Zaniolo è in rotta con la Roma. Le ultime uscite del giocatore, e di altri soggetti a lui vicino, non sono piaciute alla dirigenza giallorossa che ha aperto alla cessione del giocatore. Su di lui è costante l’interesse della Juventus, meta gradita dal 22enne, con i bianconeri che hanno già allacciato i primi contatti con la Roma per comprendere la fattibilità dell’operazione. Intanto Tiago Pinto pensa già ai possibili sostituti. Un accordo con Solbakken del Bodø/Glimt esiste già da tempo e la trattativa per Goncalo Guedes è ancora in piedi. In caso la Roma dovesse poi monetizzare anche dalla cessione di Zaniolo, il primo nome sulla lista diventerebbe quello di Domenico Berardi.

26 giugno – ore 16:15

Nella giornata di ieri ha iniziato a impazzare una voce che voleva Cristiano Ronaldo vicino ai giallorossi. In serata il giornalista esperto di mercato, Gianluca Di Marzio, ha negato tutto, parlando di “notizie fatte per illudere le persone”. Cala dunque l’entusiasmo in casa giallorossa rispetto al possibile approdo di Cr7 nella capitale. Intanto proseguono le trattative per arrivare a Zeki Celik, terzino destro in forza al Lille. I francesi pretendono un piccolo rilancio da parte dei giallorossi, i 7 milioni offerti fin qui sono stati ritenuti insufficienti per chiudere la trattativa. Intanto Zaniolo fa gola alle grandi squadre italiane. Oltre al Milan anche la Juventus è in cerca di una soluzione che possa accontentare la Roma, senza arrivare all’esborso di 60 milioni cash. L’idea dei bianconeri è di battere dei percorsi alternativi, come un prestito oneroso con obbligo di riscatto oppure tramite l’inserimento di contropartite.

25 giugno – ore 17

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, Jose Moruinho mira a risolvere in tempi brevi il “giallo Zaniolo”. Il ragazzo ha rimandato a settembre qualsiasi discorso inerente al rinnovo con i giallorossi e, adesso, si guarda intorno, con Juventus, Milan e Tottenham alla porta. I rossoneri sono molto interessati al trequartista 22enne, ma non dispongono del budget necessario per poter accontentare la richiesta da 60 milioni, tutti cash, della Roma. Così i campioni d’Italia studiano una nuova strategia per convincere il club capitolino. L’idea dei dirigenti di via Aldo Rossi è di provare a ottenere uno sconto attraverso alcune contropartite, come Rebic o Saelemaekers. Resta da capire se questi due profili possano interessare realmente alla Roma.

24 giugno – ore 17:30

Nella giornata di ieri il ds del Tottenham Fabio Paratici ha incontrato la dirigenza giallorossa, mettendo sul tavolo il nome di Rodon. Il 24enne gallese si candida per infoltire il reparto difensivo della Roma, partendo dietro nelle gerarchie rispetto a Mancini, Smalling e Ibanez. Paratici ne ha approfittato per discutere anche di Nicolò Zaniolo, chiodo fisso dell’ex direttore juventino. La Roma si è sempre dimostrata disponibile alla cessione, ma solo per cifre molto importanti, vicine ai 60 milioni di euro. Intanto il Monza ha bussato alla porta di Tiago Pinto per Gonzalo Villar. La squadra brianzola dovrà superare la concorrenza del Marsiglia, molto interessato al giocatore. In uscita dai giallorossi anche Amadou Diawara, che ha ricevuto una proposta di prestito dallo Schalke. La Roma ha frenato subito la trattativa perché vorrebbe liberarsi del giocatore solamente a titolo definitivo.

23 giugno – ore 16:50

Il GM giallorosso Tiago Pinto ha incontrato ieri pomeriggio Giuseppe Riso, agente di Davide Frattesi. La discussione è stata decisiva per trovare un accordo con il giocatore. Il centrocampista ha accettato la proposta da 2 milioni annui e un contratto fino al 2027, per chiudere manca ancora l’intesa con il Sassuolo. Intanto la squadra lavora anche ai colpi in uscita, primo fra tutti Justin Kluivert. L’ex attaccante dell’Ajax rientrerà a Roma dal prestito al Nizza, la volontà del club è di cedere il giocatore una volta per tutte, con l’OM in prima fila per rilevarne il cartellino. Discorso diverso per Calafiori e Villar, finiti nel mirino di Salernitana e Monza. L’intenzione del club capitolino è quella di mantenere la proprietà del cartellino dei due giocatori, girandoli in prestito alle squadre interessate.

22 giugno – ore 18

Nella giornata di oggi il ds capitolino Tiago Pinto e Jorge Mendes si sono incontrati per discutere di Goncalo Guedes. L’attaccante portoghese è in uscita dal Valencia e i giallorossi lo hanno messo alla loro lista dei desideri. La Roma ragiona sulle contropartite giuste per provare a convincere gli spagnoli. Occhio a Carles Perez che potrebbe rivelarsi la pedina fondamentale per sbloccare la trattativa. Giornata di colloqui per Tiago Pinto che oggi ha incontrato anche Giuseppe Riso, agente di Davide Frattesi. Il ragazzo è cresciuto nel settore giovanile giallorosso ed è un grande tifoso della Roma, che lo riaccoglierebbe volentieri a braccia aperte. Il Sassuolo chiede 30 milioni, almeno 7 in più di quanto proposto dai giallorossi. Questa distanza tiene la trattativa momentaneamente in stand-by.

21 giugno – ore 15:45

La Roma piomba su Goncalo Guedes, ala 25enne della nazionale portoghese. I giallorossi sono molto interessati all’ex PSG, in uscita dal Valencia che, per questioni di bilancio, ha bisogno di fare cassa entro il 30 giugno. Il club capitolino ragiona l’affondo e valuta l’inserimento di Diawara e Darboe come contropartite per ottenere uno sconto dagli spagnoli. Intanto è sempre più vicina la chiusura per Celik, terzino destro in forza al Lille. La Roma si appresta a versare 7 milioni di euro nelle casse francesi, più una percentuale sulla futura rivendita. L’accordo definitivo è imminente. Tiago Pinto punta anche Frattesi, mercoledì il ds giallorosso sarà a Milano per discutere con il Sassuolo della fattibilità dell’operazione.

20 giugno – ore 22.00

Terminati i festeggiamenti per la conquista della prima storica Conference League, la Roma si è già attivata in chiave calciomercato. Nei giorni scorsi, infatti, è stato annunciato il primo colpo della sessione estiva. Si tratta di Nemanja Matic, che ha sottoscritto un contratto annuale fino a giungo 2023. Il centrocampista, ma all’occorrenza anche difensore centrale, serbo, è arrivato a parametro zero dopo cinque anni passati tra le fila del Manchester United. Durante la precedente esperienza al Chelsea, il classe 1988 ha conquistato tre campionati inglesi, una Coppa d’Inghilterra e una Coppa di Lega inglese.

Dopo di lui, la dirigenza giallorossa, capitanata da Tiago Pinto, si prepara ad altre operazioni. In cima alla lista dei desideri c’è Davide Frattesi, che ha espresso la volontà di tornare nel club dove è cresciuto. Il Sassuolo chiede 30 milioni per il suo gioiellino, già inserito stabilmente da Mancini all’interno della rosa azzurra, mentre la Lupa finora si è spinta fino a 22. L’accordo, però, potrebbe non essere lontano. A breve, invece, si chiuderà la trattativa per Celik, che arriverà da Lille per una cifra vicina ai 7 milioni, mentre è in programma un incontro con l’entourage di Douglas Luiz, brasiliano di proprietà dell’Aston Villa.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.