Calciomercato Lazio: operazione cessione esuberi

Mercoledì 27 luglio ore 17:30

La Lazio sta definendo la settimana operazione in entrata in questo calciomercato estivo. Stiamo parlando di Provedel che completerà il pacchetto dei portieri. L’ex estremo difensore dello Spezia, 28 anni, sarà pagato 2,5 milioni di euro. A tenere banco in casa biancoceleste, però, ci sono anche le cessioni e gli esuberi. Il nome più importante è quello di Francesco Acerbi: da capitano è stato di fatto messo fuori rosa e non ha seguito al squadra in Germania. Separato in casa, il difensore cerca una sistemazione ma non vuole accontentarsi. Continuerà ad allenarsi a Roma insieme ad Akpa Akpro. Il centrocampista ha le valigie in mano e un paio di offerte dalla Francia. Il suo posto sarà preso da Vecino. La lista degli esuberi comprende anche: Jony, Durmisi, Escalante, Fares, Kiyine e Raul Moro. Le cessioni farebbero risparmiare cifre importanti sul fronte ingaggi.

Martedì 26 luglio ore 13:30

Prosegue il mercato in entrata della Lazio. Grandi manovre societarie per consegnare a Maurizio Sarri i rinforzi richiesti. Il capitolo portiere è definitivamente chiuso. Dopo l’arrivo di Maximiano ecco aggiungersi quello di Provedel. Il domino degli estremi difensori si è definitivamente sbloccato. I biancocelesti accoglieranno l’ex numero 1 dello Spezia che, a sua volta, potrebbe rimpiazzarlo con Dragowski dalla Fiorentina. Nel frattempo si fanno sempre più insistenti le voci riguardanti Matias Vecino. Svincolatosi dall’Inter, il centrocampista uruguayano dovrebbe firmare un contratto da 2 milioni a stagione. Siamo ai dettagli per chiudere la trattativa.

Sabato 23 luglio ore 15

Proseguono i casting in casa Lazio per il rinforzo richiesto da Sarri per la fascia sinistra. Tralasciato il sogno, difficilmente realizzabile, di portare a Roma Marcelo da svincolato per motivi economici resta viva l’ipotesi Emerson Palmieri. Tuttavia il nome nuovo risponde a Destiny Udogie. Rivelazione dello scorso anno al pari di Molina, è uno dei pezzi pregiati in casa Udinese. Dopo aver perfezionato la cessione del laterale destro, i bianconeri sognano un’altra plusvalenza anche per il terzino sinistro. La valutazione è molto alta e parte da 20 milioni di euro. L’interesse attorno al giocatore è alto e, per questo motivo, la Lazio necessita di alcune cessioni per reperire i fondi. Tutto nelle mani della squadra mercato biancoceleste.

Venerdì 22 luglio ore 15

La Lazio potrebbe presto abbracciare il suo secondo colpo tra i pali. Dopo gli addii di Strakosha e Reina e l’acquisto di Maximiano, la quota italiana tra i pali è rappresentata da Provedel. Lo Spezia si è seduto al tavolo delle trattative a patto di individuare il sostituto. In questo senso i liguri starebbero parlando con Dragowski ormai vicino a chiudere la sua esperienza a Firenze. Nel frattempo l’offerta di Lotito per Provedel si aggira ad una cifra superiore ai 3 milioni di euro.

Giovedì 21 luglio ore 17:30

Rispondere al colpo Dybala della Roma. La Lazio potrebbe fare una nuova operazione ad effetto sulla falsariga di quella giallorossa. Si intensificano, infatti, le voci che accostano Marcelo alla Lazio. L’ex terzino sinistro del Real Madrid è attualmente svincolato dopo aver chiuso la sua esperienza vincente con i blancos. L’affare, però, è tutt’altro che semplice: altissimo l’ingaggio mentre le condizioni fisiche non convincono a pieno. Certamente dal punto di vista dell’immagine e del marketing sarebbe un colpo da primissima fascia. Resta viva la pista che porta ad Emerson ma i costi sono elevati anche per il cartellino.

Mercoledì 20 luglio ore 18

La Lazio vuole chiudere il discorso portiere. Dopo l’acquisto di Maximiano, si stringe per Provedel. L’estremo difensore dello Spezia potrebbe vestire il biancoceleste seguendo due strade. Nel primo caso si tratterebbe di un acquisto definitivo per 3,5 milioni di euro più 1 di bonus in caso di qualificazione Champions League. Nel secondo caso un prestito con obbligo di riscatto a 4,5 milioni di euro. L’altra notizia importante di giornata è la cessione di Muriqi al Maiorca per una cifra vicina ai 9 milioni di euro.

Lunedì 18 luglio ore 20

Qualcosa si muove anche a centrocampo per la Lazio di Maurizio Sarri. Non è un segreto che Luis Alberto possa partire di fronte all’offerta giusta. A fare la corte al trequartista c’è il Siviglia. Il 29enne è cresciuto proprio nella squadra andalusa e potrebbe tornarci dopo dieci anni. Con la probabile cessione di Koundè, il Siviglia potrebbe trovare le risorse necessarie per presentare l’offerta alla Lazio. I biancocelesti non si farebbero trovare impreparati. Piace Matias Vecino che si è svincolato dall’Inter e ha già lavorato con Sarri ad Empoli. L’uruguayano, però, vorrebbe mantenere l’ingaggio da 2,5 milioni di euro.

Domenica 17 luglio ore 17

Dopo Maximiano la Lazio non si ferma e vuole completare il proprio pacchetto di estremi difensori. Salutati Strakosha e Reina che hanno già trovato nuova sistemazione, la società biancoceleste stringe per uno dei grandi protagonisti nella salvezza dello Spezia. Stiamo parlando di Ivan Provedel, portiere di sicuro affidamento e nel pieno della propria carriera. La nuova offerta per il 28enne è salita a 4 milioni con bonus compresi. Metà della somma verrà poi versata dallo Spezia all’Empoli. Il portiere friulano ha già trovato l’accordo per un contratto di cinque anni a 1,3 milioni di euro. Sarà duello con Maximiano per il ruolo di primo portiere.

Sabato 16 luglio ore 14:35

Restyling della difesa quasi al 100%. Maurizio Sarri è soddisfatto del lavoro societario dopo gli arrivi di Casale, Romagnoli, Gila e del portiere Maximiano. Adesso serve un terzino sinistro per la linea a quattro: problematiche lo scorso anno tra il rendimento calante di Hysaj e le prove di Marusic da adattato. Per questo motivo sono due i profili che si valutano in entrata: da una parte ritorna di moda Emerson Palmieri che il tecnico ha già allenato al Chelsea. Esperienza e anche un ingaggio importante nonostante qualche anno in chiaroscuro. L’alternativa è un prodotto della cadetteria: stiamo parlando di Emanuele Valeri, 24 anni protagonista nella promozione della Cremonese. Per lui un passato nel settore giovanile della Lazio e 5 milioni di valutazione.

Venerdì 15 luglio ore 14:50

Operazione porte girevoli in attacco. La Lazio è attivissima sul mercato e, dopo centrocampo e difesa, punta a rinforzare la batteria in supporto di Ciro Immobile. Il nome nuovo è quello di Giovanni Simeone ma il Verona chiede tanti soldi oltre quindici milioni di euro. Per questo motivo il presidente Lotito ha bisogno di sfoltire la rosa. Il nome pesantissimo è quello di Muriqi. Uno dei peggiori flop della storia biancoceleste: arrivato per circa venti milioni di euro non ha praticamente reso in campo tornando al goal solo durante il prestito al Granada. Adesso anche la cessione al Bruges è stata fermata dal presidente stesso infastidito da alcune azioni del kosovaro.

Martedì 12 luglio ore 14:20

Sarri aveva chiesto rinforzi difensivi, la società ha risposto presente. Dopo gli addii di Strakosha, Reina, Luiz Felipe e molto presto anche dell’ex capitano Acerbi, la società biancoceleste ha operato in maniera precisa regalando al proprio tecnico uomini di qualità. Tre nuovi difensori centrali di altissimo livello: dal giovane Gila scuola Real Madrid al profilo di Casale strappato alla concorrenza del Monza. Il colpo ad effetto, poi, è l’arrivo di Romagnoli a parametro zero da sempre tifoso laziale. Oltre al nuovo pacchetto arretrato, in porta è stato Maximiano il profilo scelto dal Granada. Tutti i giocatori hanno svolto le visite mediche in giornata.

Domenica 10 Luglio ore 17:30

Ore caldissime in casa Lazio dove il mercato è finalmente scoppiato. Chiusi gli affari Casale e Romagnoli, l’ex capitano Acerbi è pronto a partire. Totalmente deteriorato il rapporto con tifoseria e ambiente, l’esperto centrale cerca una nuova casa. Su di lui ci sono le big di Serie A per trovare un profilo di sicuro affidamento. Milan, Juventus e Napoli si sono avvicinati al calciatore. Nel frattempo, dopo gli addii di Strakosha e Reina, si va a definire anche la questione portieri. Il nuovo numero 1 biancoceleste sarà Maximiano in prestito dal Granada. Come secondo si punta Provedel per una cifra pari a 4 milioni di euro.

Sabato 9 luglio ore 18.00

La Lazio rinforza il proprio reparto arretrato, assicurandosi le prestazioni di Nicolò Casale. Il giovane difensore arriva a titolo definitivo dal Verona, dove nell’ultima stagione è cresciuto in maniera esponenziale. Intanto sul taccuino degli uomini mercato biancocelesti è finito Piotr Zielinski, per il quale il Napoli chiede 25-30 milioni. Il centrocampista polacco, però, potrebbe approdare a Formello solamente in caso di cessione di Milinkovic-Savic. Per la porta è molto vicino l’accordo con Ivan Provedel, con Luis Maximiano che rimane un obiettivo concreto.

Giovedì 7 luglio ore 18.00

E’ ufficiale, Alessio Romagnoli è un nuovo calciatore della Lazio. Il difensore firma un contratto quinquennale e in media guadagnerà 3,4 milioni di euro all’anno, bonus compresi. I bonus sono legati agli obiettivi raggiunti, dallo scudetto o all’eventuale qualificazione in Europa.

Mercoledì 6 luglio ore 16:45

Nella giornata di oggi è emerso un nome nuovo nella lista dei desideri di Igli Tare: si tratta di Luis Maximiano, portiere 23enne in forza al Granada. La squadra spagnola è retrocessa in Segunda Division e l’estremo difensore ha espresso la sua volontà di andare via. Adesso Maximiano è in vantaggio anche su Vicario per difendere i pali biancocelesti nella prossima stagione. Intanto è andata in stand by la trattativa tra la Lazio e Alessio Romagnoli. L’ex capitano del Milan ha sul tavolo un’offerta importante da parte del Fulham e potrebbe accettarla.

Martedì 5 luglio ore 22

La Lazio è vicinissimo all’acquisto di Gila. I biancocelesti hanno convinto il Real Madrid offrendo circa 6 milioni di euro a cui si aggiungerà un’importante percentuale sulla futura rivendita (50%). Il difensore dovrebbe arrivare nella capitale nelle prossime ore. Mario Gila (classe 2000) è un difensore spagnolo, alto, ma anche scattante e rapido, qualità apprezzata da Sarri. Gila si giocherà il posto con la coppia di difensori Romagnoli-Casale. 

Domenica 3 luglio ore 14

Sono ore caldissime in casa Lazio. Il direttore sportivo Igli Tare sta lavorando sia sul fronte entrate che su quelle uscite. Partendo dalle notizie liete per mister Sarri, presto potrebbe arrivare una doppia ufficializzazione. Dopo gli addii di Strakosha e Reina, il nuovo numero 1 biancoceleste sarà Vicario. Tra le sorprese dello scorso campionato, il numero 1 dell’Empoli potrebbe avere la grande chance tanto attesa. Avrebbe superato Carnesecchi nel ballottaggio. Ma non è tutto perché anche il reparto difensivo è sotto al lente d’ingrandimento. Il primo colpo potrebbe essere Casale dal Verona. Il giovane centrale, dopo aver rifiutato l’offerta del Monza, spera di legarsi alla Lazio. Il tutto mentre si sogna ancora il colpo Romagnoli. Restando in tema difensivo, al presidente Lotito non è piaciuto il siparietto social di Vavro nei confronti della società. Al momento è stata bloccata la sua cessione al Copenaghen. Infine prende sempre più corpo lo scambio con il Siviglia per ricevere Oliver Torres in cambio di Luis Alberto.

Sabato 2 luglio ore 17:40

Giunto alla soglia dei 40 anni, Pepe Reina lascia l’Italia e torna nella sua Spagna. A distanza di diciassette anni, l’estremo difensore potrà riabbracciare la maglia del Villarreal dopo aver risolto il contratto con la Lazio. I biancocelesti risparmieranno, per l’ultimo anno di contratto, un ingaggio da 1,7 milioni netti. Sarà il secondo del titolare Rulli. Ma l’asse spagnolo è caldissimo: infatti sembra esserci una bozza d’accordo tra Lazio e Siviglia per uno scambio. In Spagna andrebbe Luis Alberto, mentre nella Capitale sbarcherebbe Oliver Torres. Sarà inserito anche un conguaglio di poco superiore ai dieci milioni di euro in favore dei biancocelesti.

Venerdì 1 luglio ore 19

La Lazio batte un colpo importante anche in ottica futura. All’improvviso e superando una folta concorrenza, i biancocelesti si aggiudicano Matteo Cancellieri. Il giovane esterno, classe 2002, sarà un rinforzo offensivo per mister Sarri già a partire dal ritiro. Un acquisto mirato e che mette in luce anche la strategia futura della Lazio. Resta caldo, però, anche il tema portiere: ad oggi la Lazio si ritrova senza Strakosha volato al Fulham e senza Pepe Reina che dopo la rescissione tornerà in Spagna. Saranno due gli estremi difensori da acquistare: per il ruolo di numero 1 è corsa a due tra Vicario e Carnesecchi.

Mercoledì 29 giugno ore 16:25

Il reparto difensivo è al centro dei pensieri in casa Lazio. Nelle ultime ore ha parlato Sarri che, a pochi giorni dal raduno pre campionato, ha ammesso ufficialmente che la squadra sarà completata in corso d’opera. Non potrebbe essere altrimenti dal momento che il mercato biancoceleste è bloccato. Il rinnovamento difensivo stenta a decollare: dopo l’addio a Luiz Felipe, a parametro zero, il prossimo con le valigie in mano è Acerbi. L’ex capitano potrebbe finire al Milan e sbloccare Romagnoli in entrata. Tuttavia il rossonero chiede uno stipendio molto alto. In cima alla lista dei desideri c’è, come anticipato negli scorsi giorni, il giovane Gila di proprietà del Real Madrid. Abituato a giocare nella difesa a quattro, è alto 185 centimetri. Il direttore sportivo Tare sta andando diretto su di lui, visto che Casale è quasi sfumato. Il calciatore del Verona si trasferirà, molto probabilmente, al Monza.

Lunedì 27 giugno ore 13:45

La Lazio di mister Sarri prova a mettere una marcia alta in sede di calciomercato. Non è un segreto, infatti, che il tecnico ex Napoli e Juventus voglia una rosa completa per quanto possibile alla partenza del ritiro. Non sarà così ma la società biancoceleste si sta muovendo. Sul fronte entrate, Gila resta l’obiettivo numero uno per la difesa anche in vista di una possibile partenza di Acerbi. Ma si punta a rinforzare tutti i reparti: per l’attacco Caputo ha già un accordo di massima e si cerca una quadra con la Sampdoria. A centrocampo piace tantissimo Ilic, giovane 2001 del Verona. La lista, però, è molto lunga: su Romagnoli ancora non si sono perse le speranze, mentre Carnesecchi è il sostituto individuato per prendere il posto di Strakosha. Proprio sul giovane estremo difensore atalantino si lavora: la DEA vorrebbe soldi, ma si potrebbe sbloccare l’affare con l’inserimento di Lazzari. Nel frattempo anche Luis Alberto potrebbe partire: la valutazione è di 25 milioni ma il Siviglia ne offre al momento 16.

Sabato 25 giugno ore 8

Il reparto difensivo resta il primo obiettivo per la Lazio nel mercato estivo in vista della prossima stagione. Detto degli addii e delle possibili cessioni, il presidente Lotito ha garantito che la squadra biancoceleste sarà competitiva ai nastri di partenza. Uno dei sogni, per altro dichiarato mesi fa, è quello di portare a Roma Alessio Romagnoli. Il centrale, in scadenza con il Milan, ha un buon mercato vista anche la carta d’identità che recita 1995. Tuttavia la trattativa non è ancora entrata nel vivo: l’ex capitano del Milan chiede un ingaggio da oltre 3 milioni di euro, pesante per le casse della Lazio. Nel frattempo si registra l’interesse del Fulham, club appena promosso in Premier League. Il duello sembra destinato ad infiammarsi nei prossimi giorni.

Venerdì 24 giugno ore 14:40

Obiettivo rifondazione. Non potrebbe essere altrimenti, in casa Lazio, per quanto riguarda il reparto difensivo ormai da anni nell’occhio del ciclone. Questa estate il reparto arretrato ha perso Luiz Felipe a parametro zero e, probabilmente, saluterà anche il leader Acerbi. Per questo motivo serviranno nuovi difensori per Maurizio Sarri. Il grande sogno resta Casale del Verona, già sondato a Gennaio. Tuttavia il giovane italiano costa anche tanto e il ds Tare sta sondando il mercato per delle piste alternative e anche più economiche. In questo senso il nome nuovo è quello di Mario Gila, 21 anni di proprietà del Real Madrid. Cresciuto nell’Espanyol, è passato alla seconda squadra del Real Madrid fino all’esordio in Liga voluto da Carlo Ancelotti. I biancocelesti lo vorrebbero in prestito con diritto di riscatto anche se i blancos potrebbero tenere un diritto di recompra per mantenere il controllo sul calciatore.

Mercoledì 22 giugno ore 14:20

La Lazio continua a cercare un vice Immobile. Dopo l’addio di Muriqi e il possibile mancato riscatto di Cabral, serve un calciatore che possa garantire minutaggio, qualità e goal. Ciccio Caputo è l’identikit perfetto dal momento che sarebbe un acquisto low cost ma che porterebbe tanta esperienza per il campionato di Serie A. L’attaccante è legato alla Sampdoria da un contratto sino al 2024. Vista l’apertura del calciatore, il club biancoceleste ha presentato un’offerta di 2,5 milioni di euro. Un’ottima cifra considerando che l’attaccante ha già compiuto 34 anni ma viene da una stagione impreziosita da undici goal in Serie A.

Lunedì 20 giugno ore 18

È atterrato stamattina a Roma e domani si sottoporrà alle visite mediche il primo acquisto della Lazio 2022-2023. Stiamo parlando del regista Marcos Antonio scelto dai biancocelesti per sostituire Leiva. Il 22enne brasiliano dovrebbe percepire un ingaggio di 900mila euro per la prima stagione, per poi negli anni successivi riuscire a guadagnare anche 1,4 milioni.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.