Calciomercato Inter: Casadei passa al Chelsea a titolo definitivo

Martedì 16 agosto ore 17

Dopo un lungo tira e molla fatto di brusche frenate e accelerate nelle trattative, l’Inter si appresta a cedere Cesare Casadei. Nonostante il dispiacere dei tifosi che temono un nuovo “caso Zaniolo”, la società nerazzurra ha la necessità di operare delle plusvalenze. In questo senso il classe 2003, senza mai aver esordito in Serie A, è pronto a volare in direzione Stamford Bridge. Il Chelsea ha avuto la meglio sul Nizza e sui club italiani che volevano il calciatore in prestito. Offerta davvero importante da 15 milioni più 5 di bonus. Domani il centrocampista volerà in Inghilterra per le visite mediche di rito. Tuttavia il mercato dell’Inter non è chiuso. Mentre si cerca ancora il rinforzo difensivo, le sirene del PSG non mollano Milan Skriniar. Mister Inzaghi si è opposto alla cessione tuttavia la sua permanenza dovrà coincidere con un ricco rinnovo di contratto. Il club continua a chiedere 70 milioni di euro.

Mercoledì 10 agosto ore 18

Si continua a muovere, lentamente, il mercato dell’Inter. A distanza di parecchie settimane, si è chiusa la parentesi Alexis Sanchez in maglia nerazzurra. L’attaccante cileno, dopo aver ottenuto una ricca buonuscita in occasione della rescissione contrattuale, ha firmato con il Marsiglia di mister Tudor. Ben più remunerativa la cessione vicina alla finalizzazione di Andrea Pinamonti. Il bomber, classe 1999, sarà presto un nuovo giocatore del Sassuolo per una cifra pari a 20 milioni di euro e colmerà il vuoto lasciato da Scamacca e Raspadori. Infine si continua a lavorare per la difesa: il rischio di perdere Skriniar è ancora alto e le piste che si battono sono quella di Acerbi o Akanji in rotta con il Borussia Dortmund.

Lunedì 8 agosto ore 14

Oggi è il giorno dell’addio di Alexis Sanchez. L’attaccante cileno è atteso nella sede dell’Inter per la firma sulla risoluzione del contratto. A lui andrà una ricca buonuscita e potrà accordarsi, a parametro zero, con un altro club. Nelle scorse settimane il Marsiglia aveva fatto una corte serrata. Nel frattempo i nerazzurri stanno provando a resistere agli assalti a Skriniar. Il forte difensore è sempre nel mirino della Premier League e del PSG. La società sta provando a fare muro mentre per Inzaghi il calciatore è incedibile. Bisognerà vedere se le offerte che arriveranno saranno irrinunciabili.

Domenica 07 agosto ore 23

Secondo Gianluca Di Marzio, esperto di mercato di Sky Sport, Giacomo Raspadori è ad un passo dal Napoli e ciò potrebbe far partire Pinamonti verso Sassuolo: “Nella giornata di oggi ci sono stati nuovi contatti – in anticipo rispetto alla tabella di marcia – tra gli azzurri e il Sassuolo. L’esito è stato ancora una volta positivo e ormai il Napoli è davvero vicino a portare in terra campana l’attaccante campione d’Europa”.

Venerdì 5 agosto ore 20

Un altro obiettivo che potrebbe sfumare nelle prossime ore. Nikola Milenkovic, dopo tante voci e poca concretezza, è vicino al rinnovo con la Fiorentina. Forte la volontà della società e di mister Italiano di trattenere il centrale classe 1997 a ridosso dell’inizio della stagione. Anche la Juventus si era mosso su un profilo di sicuro affidamento per la Serie A. Adesso diventa sempre più difficile valutare le mosse difensive nerazzurre. Skriniar sembra destinato a rimanere ma il PSG è sempre in agguato. Perdere il forte difensore e leader significherebbe esporsi ad una ricerca molto difficile del sostituto.

Giovedì 4 agosto ore 15

Il sacrificabile potrebbe essere Dumfries. L’Inter ha bisogno, come si ripete da mesi, di una grande plusvalenze in uscita. L’esterno olandese sembrerebbe, al momento, il calciatore sacrificabile: su di lui occhi puntati da parte delle squadre di Premier League. In particolare si sono intensificati i contatti con il Chelsea che, però, non sembra disposto a sborsare i 50 milioni richiesti da Marotta. La società blues, tra l’altro, sta facendo di tutto per strappare il giovane Casadei spingendosi anche ad un’offerta di 8 milioni per il cartellino. I nerazzurri fanno muro e non vogliono farsi trovare impreparati. L’eventuale partenza di Dumfries potrebbe essere coperta con l’acquisto di Castagne o Odriozola.

Lunedì 1 agosto ore 17

Beppe Marotta può ricominciare a sorridere anche se gli affari sfumati Bremer e Dybala ancora bruciano nonostante le dichiarazioni di facciata. In casa nerazzurra sembrano essersi sbloccate le cessioni anche se alcune potrebbero essere dolorose. I giocatori più richiesti rispondono ai nomi di Skriniar e Dumfries. Per entrambi l’Inter vuole parecchi soldi e, al momento, l’esterno fa gola alle società di Premier League. Sull’olandese ci sono sia Manchester United che Chelsea ma ancora manca l’offerta. La valutazione parte da 50 milioni senza sconti. Occhi puntati anche sul baby Casadei. Il primo che potrebbe uscire, però, è Alexis Sanchez: il cileno sembra essersi convinto ad accettare il Marsiglia. Accordo trovato per il contratto in Francia mentre manca ancora quello della buonuscita con l’Inter.

Sabato 30 luglio ore 18

Dalla contropartita nell’affare Bremer ad autentico oggetto del desiderio di mezza Europa. C’è molta curiosità nel conoscere il destino di Cesare Casadei, talentino del settore giovanile nerazzurro. L’Inter lo ritiene incedibile ma la corte del Chelsea si sta facendo insistente. La paura dei tifosi è che si possa ripetere un nuovo “caso Zaniolo”. Al momento i blues si sono spinti fino ad 8 milioni d’offerta per un ragazzo che non ha ancora alcuna esperienza nel calcio dei grandi. Offerta ritenuta bassa da Marotta per il classe 2003. Al momento quindi potrebbe partire solo in Italia in prestito secco. Sempre in tema giovani, l’Inter ha ceduto Lorenzo Pirola, classe 2002, alla Salernitana a titolo temporaneo per un anno con opzione.

Venerdì 29 luglio ore 17

Si preannuncia un ultimo weekend di luglio a temperature altissime in casa Inter. La società nerazzurra sta lavorando su più tavoli in queste ore specialmente sul fronte uscite. La prima, in ordine cronologico, è quella di Lazaro uno degli esuberi. Nonostante l’utilizzo nelle amichevoli, non c’è posto per l’esterno nella squadra di mister Inzaghi. Chiuso il prestito con il Torino con diritto di riscatto fissato a 6 milioni. Ma non è tutto: nelle ultime ore l’Atalanta si è avvicinata molto a Pinamonti. L’attaccante sta spingendo per andare a Bergamo avendo rifiutato anche la Salernitana come possibile destinazione. L’Inter chiede 20 milioni ma l’Atalanta è ancora ferma a 15. Nel frattempo che si definisca la cessione del classe 1999, con una possibile recompra in favore dell’Inter, anche Sanchez potrebbe essersi deciso di partire. L’attaccante cileno sta valutando l’offerta del Marsiglia e potrebbe liberare spazio salariale in casa nerazzurra. Infine il caso più spinoso riguardante uno dei big in rosa. Stiamo parlando di Skriniar che, dopo la mancata cessione al PSG, chiede un maxi rinnovo per rimanere in nerazzurro con sensibile aumento di stipendio. Tutto può ancora succedere.

Mercoledì 27 luglio ore 17:20

Le voci si fanno insistenti perché la situazione in casa Inter è rovente dal punto di vista del calciomercato. Con le uscite bloccate, è normale che tanti giocatori facciano gola a mezza Europa. In cima alla lista dei top club, specialmente in Premier League, ci sono Dumfries e Skriniar. Tuttavia, con l’avvicinarsi dell’avvio del campionato, mister Inzaghi ha chiesto alla società di blindare i due giocatori. Non può esserci una chiusura totale da parte dei nerazzurri, tuttavia non si faranno sconti. L’esterno olandese è valutato 40 milioni mentre ce ne vogliono almeno 65-70 per il difensore centrale.

Martedì 26 giugno ore 12:15

Il mercato in uscita dell’Inter deve subire una netta accelerata. Di fatto gli esuberi hanno bloccato l’arrivo di Bremer e Dybala che hanno rinforzato dirette concorrenti come Juventus e Roma. Adesso Marotta e Ausilio sono a lavoro per completare la squadra in vista dell’inizio della stagione. In questo senso si potrebbe aprire un nuovo fronte sponda Premier League in particolare Chelsea. La nuova proprietà è molto attiva e, dopo aver acquistato Koulibaly, potrebbe lanciare l’assalto anche a Skriniair. Il forte difensore, infatti, non andrà a Parigi dopo l’acquisto di Mukiele da parte del PSG. Così i londinesi si potrebbero fare avanti se dovesse sfumare l’affare Koundè. Nel frattempo sulla fascia interessa anche Dumfries ma le valutazioni sono ancora lontane visto che i nerazzurri chiedono 40 milioni. Infine ha salutato i suoi compagni Zinho Vanheusden. Il giovane difensore centrale , 22 anni, giocherà in prestito nell’AZ Alkmaar.

Lunedì 25 luglio ore 15:40

Separato in casa e alla ricerca di una sistemazione. Di fatto, però, Alexis Sanchez è ancora un giocatore nerazzurro e sta bloccando il mercato dell’Inter anche a causa del suo pesantissimo ingaggio. Al momento rifiutate le proposte di rescissione consensuale con buonuscita, il cileno vuole aspettare un top club e non ha fretta. Al momento solo sondaggi dal sud America e dai campionati arabi. L’ultima idea, però, porta alla Ligue 1 dove Tudor vorrebbe l’attaccante al Marsiglia. Tuttavia anche in questo caso, al momento, il calciatore non sembra molto interessato.

Domenica 24 luglio ore 17

Da grande rivelazione alla posizione in bilico. Dumfries potrebbe essere uno dei sacrificati in casa Inter sul tavolo delle cessioni. L’olandese ha aumentato il suo valore in nerazzurro e interessa molto in Premier League. Arrivo di Bellanova, poi, mette tanta concorrenza sulla fascia destra dove ci sarebbe anche Darmian. L’ex PSV potrebbe accettare facilmente la cessione specialmente al Chelsea. Si attende l’offerta giusta considerando che il PSG, acquistando Mukiele, potrebbe aver abbandonato la pista Skriniar.

Venerdì 22 luglio ore 15

L’Inter è in un limbo. Le difficoltà societarie, con una proprietà senza forze fresche a livello finanziario, stanno inevitabilmente bloccando il mercato. Marotta e Ausilio non riescono a piazzare delle cessioni importanti che portino plusvalenze e abbassamento del monte ingaggi. Su questo fronte Alexis Sanchez si gode ancora il suo ricco contratto in nerazzurro rifiutando le proposte giunte. Il cileno ha, di fatto, rallentato il possibile arrivo ormai sfumato di Dybala. Il calciatore punta ancora ad un top club e non sembra interessato, al momento, ad un ritorno in Sud America o ai lidi arabi come l’Al-Nassr. Al momento nemmeno la ricca buonuscita di 4 milioni sembra interessare.

Giovedì 21 luglio ore 17:10

Qualcosa potrebbe muoversi sul fronte uscite in casa Inter. Il vero tallone d’Achille di Marotta e Ausilio potrebbe presto risolversi. A partire da Andrea Pinamonti che, dopo la splendida stagione di Empoli, vuole provare a consacrarsi. L’attaccante 1999 è l’obiettivo chiaro dell’Atalanta. La Dea potrebbe cedere Muriel e Pinamonti si inserirebbe alla perfezione nei dettami di Gasperini. Steve Pagliuca è già a lavoro per formalizzare un’offerta dal momento che, con diverse uscite, l’Atalanta potrebbe costruirsi un bel tesoretto da reinvestire. La cifra si potrebbe aggirare tra i 15 e i 20 milioni.

Mercoledì 20 luglio ore 17:30

Il mancato acquisto di Bremer ha fatto cambiare totalmente le strategie sul mercato dei nerazzurri. Tutto bloccato sul fronte cessioni e, in mancanza di denaro fresco, Marotta e Ausilio hanno intenzione di confermare Skriniar. Il forte centrale non dovrebbe partire direzione Parigi e, allo stesso tempo, il PSG non ha affondato il colpo virando su altri obiettivi come Mukiele. Stando così le cose non c’è stato un rilancio parigino sulla richiesta dei nerazzurri. Nel frattempo un acquisto in difesa dovrà essere fatto: si valuta sempre MIlenkovic, mentre il nome nuovo è Demiral. Occhio anche all’usato sicuro rappresentato da Francesco Acerbi in uscita dalla Lazio.

Martedì 19 luglio ore 17:45

La tanto attesa settimana per il mercato dell’Inter si è trasformata in un incubo. Bloccate le cessioni di Skriniar e Sanchez che rimangono in fase di stallo, la società nerazzurra ha visto sfumare due affari che riteneva già in ghiaccio. Paulo Dybala, stanco di attendere, ha optato per la soluzione Roma dopo aver parlato con Josè Mourinho. L’altra tegola riguarda Bremer che vestirà la maglia della Juventus abile ad inserirsi e rilanciare l’offerta. Adesso bisognerà capire se Skriniar verrà trattenuto o il PSG affonderà il colpo. In quel caso interessa Demiral come rinforzo per la linea difensiva.

Lunedì 18 Luglio ore 20

Giornata nera per l’Inter e i suoi tifosi. In serata ci sarà l’incontro per Bremer ma le certezze di qualche giorno fa si sono sgretolate. La cessione di De Ligt al Bayern Monaco ha dato liquidità pronta all’uso alla Juventus. I bianconeri si sono fiondati su Bremer con un’offerta più alta sia per il cartellino che al giocatore. Adesso sarà un duello tra Inter e Juventus con i nerazzurri che non possono partecipare ad un’asta in questo momento. Nel frattempo anche Paulo Dybala è sfumato: il calciatore, la notte scorsa, ha detto si alla Roma volando da Mourinho in Portogallo per sostenere le visite mediche. A questo punto pesa tantissimo la situazione di Skriniar e Sanchez che restano ancora in nerazzurro e non riescono a liberare risorse fresche alla squadra mercato.

Domenica 17 luglio ore 17

Domenica di pausa, almeno sul campo. Dopo l’amichevole contro il Monaco, si apre una nuova settimana di passione per il calciomercato interista. La coppia Marotta – Ausilio è a lavoro per sbloccare diverse situazioni. In primo luogo l’uscita del secondo cileno dopo Arturo Vidal: parliamo di Alexis Sanchez che, per rescindere il contratto, chiede una ricca buonuscita visto l’ingaggio da 7 milioni. Nel frattempo si proverà a chiudere l’affare Bremer espressamente chiesto da Inzaghi vista l’ormai imminente uscita di Skriniar. Il forte centrale volerà in direzione Parigi non appena i francesi aumenteranno l’offerta per il cartellino.

Venerdì 15 luglio ore 14:45

Una brusca frenata in attesa di novità da Parigi. Si è bloccata la trattativa tra l’Inter e il PSG per l’acquisto di Milan Skriniar. I francesi sono fermi al rilancio di 60 milioni più una contropartita per arrivare a quei famosissimi 75-80 che i nerazzurri vogliono. Una forbice ancora troppo ampia che le due società devono limare per poter portare a termine l’operazione. I dialoghi proseguiranno nel prossimo weekend.

Giovedì 14 luglio ore 19:30

Con una presentazione in grande stile davanti a migliaia di tifosi, Arturo Vidal è stato ufficializzato in Brasile al Flamengo. Il centrocampista cileno, dopo la risoluzione con l’Inter, ha firmato un contratto sino a Dicembre 2023. Sempre in tema cessioni, si allontana quello di Dalbert. L’esterno, non convocato per il ritiro dei nerazzurri e ai margini del progetto tecnico, ha riportato la lesione del crociato in Brasile. Questo infortunio allontana la sua cessione con annesso risparmio sull’ingaggio.

Mercoledì 13 luglio ore 14:30

Il nodo in attacco è sempre il solito: liberare spazio sia a livello numerico che economico. Mister Inzaghi vorrebbe lavorare con un parco di 4/5 attaccanti mentre la società gradirebbe ridurre il monte ingaggi e guadagnare dei soldi dalle cessioni. Per questo motivo Alexis Sanchez potrebbe operare la risoluzione del contratto con buonuscita. Tutto questo non basterebbe per far posto a Dybala, infatti si cerca la cessione di Correa e Dzeko. Il primo non ha ricevuto offerte soddisfacenti mentre il secondo vorrebbe rimanere in nerazzurro. Tutto questo mentre l’affare Skriniar ancora non si sblocca e, in automatico, lascia Bremer in stand by. Il difensore e anche l’attaccante, però, non aspetteranno i nerazzurri per sempre.

Martedì 12 luglio ore 14:25

Ancora qualche giorno e potrebbe arrivare la tanto attesa fumata bianca. Sicuramente non farà felice i tifosi dell’Inter ma le casse societarie si. La cessione di Milan Skriniar al PSG porterà tanta liquidità al management nerazzurro che potrà così affondare per i rinforzi difensivi. Tra questi, in cima alla lista, c’è Bremer nonostante le parole di Cairo che alzano il tiro sulla valutazione. Quest’ultima parte da una base di 50 milioni ma l’Inter vorrebbe spenderne non più di 30. Nel frattempo Arturo Vidal ha firmato la rescissione con 3,5 milioni di buonuscita e volerà al Flamengo. Potrebbe esserci una situazione analoga anche per Alexis Sanchez che ha uno stipendio pesantissimo di 7 milioni.

Domenica 10 luglio ore 17:30

Potrebbe essere una settimana caldissima in casa Inter. Il PSG è atteso a Milano per un’accelerata sul fronte Milan Skriniar. Nel momento in cui avverrà la ricca cessione, Marotta e Ausilio chiuderanno l’affare Bremer. Il calciatore brasiliano aspetta i nerazzurri forte di un accordo economico trovato tempo fa. Si tratterà con il Torino per abbassare la richiesta di 50 milioni. Sempre sul fronte uscite, il Flamengo spera di ingaggiare anche Alexis Sanchez dopo Vidal. L’uscita del cileno potrebbe spalancare le porte all’arrivo di Dybala.

Sabato 9 luglio ore 17.30

Nella giornata di oggi il portiere e capitano nerazzurro Samir Handanovic ha prolungato il proprio contratto di un altro anno fino a giugno 2023. Il numero uno sloveno difenderà ancora i pali dell’Inter, ma dovrà fare i conti con la concorrenza del nuovo arrivato Onana. Intanto la prossima settimana potrebbe essere quella decisiva per il passaggio di Skriniar al PSG. Il centrale slovacco ha già raggiunto un accordo con il club francese sulla base di 7,5 milioni di euro a stagione, mentre nelle casse della società meneghina dovrebbe entrare una cifra pari a 60 milioni. La chiusura della trattativa è vicina.

Venerdì 8 luglio ore 22:00

L’Inter vuole fortemente Gleison Bremer. Il difensore brasiliano si è presentato regolarmente al raduno del Torino, ma si sa che al 99% Cairo lo farà partire e l’Inter sembra essere la destinazione preferita. Ieri c’è stato un incontro tra i direttori sportivi dei due club, Vagnati e Ausilio, la distanza resta di 10 milioni. L’Inter offre 30, Cairo chiede 40.

Mercoledì 6 luglio ore 16:30

La mattinata si è aperta positivamente per i tifosi nerazzurri, con l’ufficialità di Raoul Bellanova all’Inter. Da oggi l’esterno, cresciuto nel settore giovanile dei cugini rossoneri, fa fattivamente parte della rosa a disposizione di Simone Inzaghi. Intanto, in difesa, l’Inter rimane vigile sulla situazione Skriniar, oggetto del desiderio del PSG. I nerazzurri sono in attesa di un rilancio da parte dei francesi che possa convincerli a lasciare partire il centrale slovacco. Marotta ha già individuato il sostituto in Gleison Bremer del Torino, per cui però non partiranno offerte prima della cessione di Skriniar. Il nome di Nikola Milenkovic tiene banco come prima alternativa nel caso in cui la trattativa per il brasiliano dovesse mettersi in salita.

Martedì 5 luglio ore 22

Paulo Dybala sembra ad un passo dall’Inter, ma nelle ultime ore si è allontanato sensibilmente e a farlo capire è stato l’amministratore delegato del club nerazzurro Beppe Marotta, che nella conferenza stampa ha dichiarato “In attacco siamo a posto così. Dybala fa parte di quella serie di calciatori svincolati ed è la prima volta che, nella mia carriera, tanti giocatori di tale livello sono ancora fermi e senza squadraè la dimostrazione di un calcio che si sta trasformando. Dybala rappresenta e rappresentava una opportunità, ma non possiamo dimenticarci che davanti abbiamo giocatori di grande livello e siamo a posto così. Rimane il rispetto per un giocatore a cui mi lega un particolare affetto”.

Lunedì 4 luglio ore 16

Mentre si procede a passi spediti verso l’inizio della stagione agonistica, l’Inter lavora per abbassare il monte ingaggi. Ancora da definire le cessioni di Skriniar, Vidal e forse uno tra Dumfries e De Vrij, la società nerazzurra ha comunicato il prestito di Esposito in Belgio all’Anderlecht. Questo il comunicato ufficiale. “L’Inter rende nota la cessione di Sebastiano Esposito all’Anderlecht. L’attaccante, classe 2002, si trasferisce al club belga a titolo temporaneo, con diritto di opzione e contro opzione”.

Domenica 3 luglio ore 14

La vicenda Vidal sembra vicina ad una soluzione. Nonostante l’allettante proposta del Boca Juniors da tre anni e mezzo, pare che il cileno abbia accettato la corte del Flamengo. Le ultime voci parlando, addirittura, di visite mediche imminenti previste per la prossima settimana. Il centrocampista potrebbe liberare spazio salariale alla società nerazzurra. Nel frattempo, mentre Skriniar e De Vrij potrebbero presto partire, le sirene inglesi suonano per un altro calciatore. Stiamo parlando di Dumfries che, dopo una grande stagione, ha acceso l’interesse del Chelsea ma anche del Bayern Monaco in Budesliga.

Sabato 2 luglio ore 14

Si profila una vera e propria rivoluzione nel reparto arretrato dell’Inter. Mentre in attacco l’affollamento porta ad una riflessione sia tecnica che economica, in difesa tutto gira attorno a Milan Skriniar. Prosegue l’asta milionaria per il centrale tra PSG e Chelsea: nessuna delle due squadre ha ancora accontentato la richiesta di 80 milioni dei nerazzurri. Con la partenza del forte leader arretrato, potrebbero arrivare due nuovi difensori: il nome caldo è quello di Bremer ma potrebbe aggiungersi anche Milenkovic della Fiorentina. Nel frattempo anche De Vrij non è assolutamente intoccabile considerando anche la sua parabola discendente nell’ultima stagione. Restando sul fronte uscite, Stefano Sensi è un nuovo giocatore del Monza. Chiusa l’operazione in prestito per il classe 1995 che approda alla corte di Berlusconi e Galliani.

Venerdì 1 luglio ore 19

Oggi apre ufficialmente il calciomercato per la sessione estiva. L’Inter ha depositato i contratti degli acquisti a parametro zero. Vestiranno il nerazzurro il portiere Onana, il centrocampista Mkhitaryan, il giovane Asllani e il bomber Lukaku. Nel frattempo tra i partenti c’è Arturo Vidal. Sul cileno si è fiondato il Boca Juniors con un’offerta di contratto da tre anni e mezzo. Ingaggio più basso rispetto alle offerte di Galatasaray e Flamengo.

Mercoledì 29 giugno ore 16:20

Due nuovi acquisti prossimi all’ufficializzazione. Oggi giornata importantissimi in casa Inter proprio a Milano. Sono sbarcati nel capoluogo lombardo sia Romelu Lukaku che Asllani. Bagno di folla per il belga che ha fortemente voluto il ritorno in nerazzurro dopo un solo anno dalla cessione record al Chelsea. Arriva in prestito con una grande decurtazione dello stipendio. Dopo tutte le visite di rito, l’attaccante tornerà in vacanza per presentarsi poi al ritiro agli ordini di Simone Inzaghi. Nelle stesse ore, però, un altro acquisto importante dell’Inter sta seguendo tutto l’iter burocratico prima dell’ufficializzazione. In arrivo dall’Empoli, il centrocampista albanese 20enne sarà il vice Brozovic coprendo una casella importante. Operazione in prestito con obbligo di riscatto attorno ai 14 milioni di euro.

Martedì 28 giugno ore 19:20

Operazione plusvalenza in vista. Impazza l’interesse su Milan Skriniar: oltre al PSG, c’è il Chelsea di Tuchel pronto ad inserirsi per sostituire Rudiger. I londinesi, in parallelo, lavorano anche per De Ligt e possono sfidare economicamente i parigini. I prossimi giorni potrebbero essere decisivi. Nel frattempo in serata, come confermato dallo stesso Marotta, sbarcherà Lukaku a Milano. Per quanto riguarda il reparto difensivo, con i soldi di Skriniar si potrebbe operare il doppio colpo: Bremer e Milenkovic dalla Fiorentina. Infine resta nel limo Stefan De Vrij: l’olandese non sarà ceduto ma non gli verrà rinnovato nemmeno il contratto al momento.

Lunedì 27 giugno ore 13:30

Il nodo tetto salariale rimane prioritario in casa Inter. Per poter affondare anche su Dybala, affare al momento in stand by, servono delle uscite importanti. In questo senso Alexis Sanchez resta il calciatore con lo stipendio più pesante da sostenere: il cileno può valutare con calma il suo futuro forte dell’accordo siglato sul contratto. In questo senso va letto il rifiuto alla proposta del Villarreal. Da un cileno all’altro perchè anche Arturo Vidal ha concluso la sua permanenza a Milano: mentre Boca Juniors e Flamengo restano timide nella trattativa, si è fatto avanti il Galatasaray dopo aver tentato anche Sanchez. Restando in tema di cessioni, l’Inter aspetta un nuovo assalto del PSG per Skriniar mentre Esposito è ufficialmente un nuovo giocatore dell’Anderlecht in prestito. Sul fronte entrate, Lukaku sarà a Milano già questa settimana per firme e visite mediche.

Sabato 25 giugno ore 8

Chiuso l’affare per il ritorno di Romelu Lukaku, l’amministratore delegato Marotta è alle prese con le uscite. Come indicato dal presidente Zhang espressamente, il club nerazzurro ha la necessità di vendere ed abbattere il monte ingaggi. Sottolineato l’affare che porterebbe Skriniar al PSG, è l’attacco il reparto più affollato. Messo in stand by l’acquisto di Dybala, a cui è stata fatta un’offerta ritenuta bassa da 5 milioni più bonus, i nerazzurri puntano a cedere almeno due calciatori tra Dzeko, Correa, Sanchez e Pinamonti. Se per quest’ultimo le offerte fioccano vista l’ultima spettacolare stagione, per gli altri tre la situazione è bloccata per diversi motivi. Il bomber bosniaco ha un ingaggio pesante ma anche una carta d’identità che lo rendono poco appetibile a livello europeo. Per Sanchez il contratto recita dei numeri da top player e il cileno non vuole rinunciarci. Al momento solo un timido interesse da parte del Siviglia. Infine per Correa, acquistato l’anno scorso dalla Lazio, si sono fatte avanti solo squadre di Ligue 1 ma con offerte di prestito. Insomma si prospettano giorni di grande lavoro per poter sbloccare il mercato nerazzurro.

Venerdì 24 giugno ore 14:30

Se sul fronte entrate il ritorno di Lukaku ha fatto infiammare l’ambiente nerazzurro, dall’altra uno dei beniamini della tifoseria è pronto a partire. La società nerazzurra è sempre stata ben consapevole della necessità di operare in uscita. Questa estate potrebbe essere la volta di Milan Skriniar: il forte difensore centrale avrebbe già accettato l’offerta del PSG. Il club parigino è atteso dall’affondo finale con una super offerta da oltre 60 milioni di euro. Dopo cinque anni, quindi, Skriniar è pronto a trasferirsi in Ligue 1 dove firmerà un contratto di quasi 8 milioni di euro ben più alto di quello attuale. Difficilmente Marotta riuscirà ad avere una cifra di 80 milioni, si potrebbe chiuderà a poco meno di 70 compresi di bonus.

Giovedì 23 Giugno ore 14

L’arrivo imminente di Lukaku ha messo l’affare Dybala in stand by. Nonostante l’accordo di massima con Marotta, a complicare i piani ci sono le pretese del procuratore Antun. Dopo aver fatto saltare il banco con la Juventus, anche con l’Inter la situazione non è rosea come qualche giorno fa. Adesso si sono fatte avanti altre squadre in Spagna, ma l’idea di Dybala è quella di rimanere in Italia. Il Milan osserva consapevole di poter affondare il colpo se i costi dovessero diminuire. Nel frattempo, sempre restando in tema attacco, l’Inter prova a ripetere l’affare Pinamonti. In direzione Empoli sembra destinato Satriano.

Mercoledì 22 Giugno ore 14

Adesso è fatta. Inter e Chelsea hanno trovato la quadra per il prestito di Romelu Lukaku. L’attaccante belga, dopo una grande opera di convincimento sia con la società che con Tuchel, è riuscito a fare il percorso inverso rispetto all’estate scorsa. Per i londinesi di certo non rappresenta una grande operazione di mercato. Prelevato per 115 milioni, torna all’Inter in prestito secco oneroso per quasi 10 milioni più bonus legati alla vittoria dello scudetto da parte dei nerazzurri. L’attaccante guadagnerà 8 milioni di euro. Sicuramente c’è un notevole risparmio sotto diversi punti di vista, ma l’Inter rischia tutto non avendo garantita alcuna clausola per il prossimo anno. Nel frattempo oggi è il giorno di Mkhitaryan. Il centrocampista armeno, 33 anni, svolgerà le visite mediche e firmerà il nuovo contratto dopo essersi liberato a parametro zero dalla Roma. Per lui uno stipendio che, compresi i bonus, raggiunge la cifra di 4 milioni.

Lunedì 20 giugno ore 15.50

Sono ore molto calde in casa Inter. Riflettori puntati sul possibile ritorno in nerazzurro di Romelu Lukaku. L’operazione sembra ad un passo dall’andare in porto, ma il presidente Steven Zhang vuole limare ancora il prezzo. Si parla di di 10 milioni più bonus: questa la cifra richiesta dal Chelsea per il prestito oneroso dell’attaccante belga che ha espressamente richiesto di tornare a Milano, per buona pace del Tottenham di conte che voleva inserirsi nella trattativa. Il presidente Zhang, come riporta «Sky Sport», tuttavia, sta cercando di strapparlo al Chelsea a condizioni migliori.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.