Cabral è arrivato in città, pronte le visite mediche – Stanleybet News

Venerdì 18 gennaio – ore 15

A Firenze è già iniziata l’era Arthur Cabral, infatti, l’attaccante è arrivato in città. Secondo alcune informazioni in arrivo da Zurigo, avrebbe accelerato il trasferimento perché impaziente di iniziare la sua avventura con la Fiorentina. Ecco le sue prime parole: “Ciao a tutti. Sono molto contento di essere qui, è andato tutto bene”. ​

Giovedì 27 gennaio – ore 16

Questione di ore e tutto sarà ufficiale. Dusan Vlahovic vestirà la maglia della Juventus per una grande operazione imbastita nel giro di pochi giorni tra la società bianconera e la Fiorentina. La società viola, molto attiva in questo mercato come dimostrano gli arrivi di Piatek e Ikonè in avanti, non vuole lasciare nulla al caso. Incassata l’alta cifra per la cessione del serbo, è pronta a fare un nuovo investimento in avanti. Non appena arriveranno le firme per l’affare Vlahovic, il direttore sportivo Pradè chiuderà il colpo Cabral. Di proprietà del Basilea, il bomber brasiliano ha 23 anni e quest’anno è esploso a suon di goal. Al momento già 13 goal in 12 partite di Conference League.

Mercoledì 26 gennaio ore 15.00

Vlahovic è a un passo dalla Juventus. Nelle ultime ore si è verificata un’accelerata per il trasferimento dell’attaccante serbo al club bianconero, con il quale, tramite il suo entourage, sta limando i dettagli conclusivi. Nelle casse della Fiorentina dovrebbero finire 70 milioni di euro più 5 legati ai bonus, mentre il centravanti classe 2000 firmerà un contratto fino a giugno 2027, con uno stipendio netto di 7 milioni a stagione. Si tratterà dell’operazione più onerosa nella storia della finestra invernale di calciomercato.

Nella ricerca del sostituto, il club viola non ha perso tempo, definendo già l’acquisto con Arthur Cabral del Basilea per una cifra vicina ai 14 milioni più 2 di bonus. Il brasiliano, autore di 27 goal con gli svizzeri in questa prima parte di stagione tra campionato e coppe, sottoscriverà un accordo fino al 2026 con opzione per un ulteriore anno. Intanto, sul fronte cessioni i gigliati stanno lavorando per l’addio di Amrabat, vicino al Tottenham di Conte e Paratici. Il centrocampista marocchino dovrebbe volare a Londra con la formula del prestito da 2 milioni con diritto di riscatto fissato a 15.

Giovedì 20 gennaio ore 17.00

I due colpi in entrati annunciati nei primi giorni di mercato hanno permesso alla Fiorentina di dedicarsi prevalentemente alla vicenda cessioni. La situazione maggiormente intricata da risolvere è quella legata a Kokorin, attaccante russo ai margini della rosa fin dal suo approdo a Firenze. La dirigenza gigliata stava riflettendo sulla possibilità della rescissione consensuale ma lo stipendio da 1,8 milioni di euro a stagione del giocatore la costringerebbe a trattare un’ingente buonuscita che non converrebbe dal punto di vista economico. Per questo motivo, Pradè e i suoi collaboratori cercheranno di piazzare l’ex Zenit fino all’ultima ora di questa finestra invernale, anche se pochi sono disposti ad accollarsi un contratto così importante.

L’ottimo impatto con il campionato italiano di Odriozola, invece, ha attirato sul giocatore parecchie attenzioni, specialmente dalla Spagna. Infatti, sulle sue tracce s’è mossa la Real Sociedad, squadra che l’ha lanciato a livello giovanili e che ha già preso informazioni dal Real Madrid, proprietaria del cartellino. La Fiorentina, però, non vuole privarsi del suo esterno a metà stagione, visto il positivo rendimento che sta offrendo.

Martedì 18 gennaio ore 19.30

Dopo la spumeggiante vittoria ottenuta contro il Genoa, la dirigenza della Fiorentina si è rimessa al lavoro sul mercato. Con gli arrivi di Ikonè e Piatek, la squadra di Italiano si è notevolmente rinforzata, ma le porte non sono chiuse ad altri innesti. Tra i nomi che circolano nelle ultime ore c’è quello di Giulio Maggiore, centrocampista e capitano dello Spezia, oggetto del desiderio di molte compagine di medio-alta classifica. La concorrenza è tanta, ma la Viola è vigile. Per la difesa, i gigliati nutrono interesse nei confronti di Gatti, che il Frosinone valuta attorno ai 10 milioni. Anche in questo caso c’è la fila per il giocatore, dal Torino alla Juventus, passando per Milan, Atalanta e Napoli. Inoltre, il Barcellona ha messo nel mirino Vlahovic, in caso non dovesse arrivare a Haaland.

Lunedì 10 gennaio ore 17.00

Dopo l’annuncio di Piatek dall’Hertha Berlino, la Fiorentina ha messo gli occhi su Mattia Aramu. Il centrocampista di proprietà del Venezia è uno dei protagonisti principali della stagione dei lagunari, ai quale la società toscana pare abbia offerto una cifra vicina ai 10 milioni di euro, ritenuta però troppo bassa. Intanto, sul fronte uscite l’uomo più accreditato a lasciare Firenze è Sofian Amrabat, attuale impegnato in Coppa d’Africa. Il giocatore algerino piace in Spagna (Espanyol e Betis), ma non è da escludere che possa rimanere nel nostro campionato. Infatti, il Cagliari si è detto interessato all’ex Verona, ma anche il Torino non molla la presa. Infine, l’Atletico Madrid sta seguendo con particolare interessa il profilo di Milenkovic, autore di un’ottima prima parte di campionato alla guida di Italiano.

Giovedì 6 gennaio ore 16

A sorpresa la Fiorentina non si ferma e mette a segno un altro colpo in attacco. Dopo Ikonè dal Lille, la Viola riporta in Italia Piatek. Il pistolero, corteggiato dal Genoa, approda a Firenze con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 15 milioni. L’ex attaccante del Hertha Berlino arriva come vice Vlahovic e, magari, per prenderne il posto la prossima stagione. Adesso sarà tempo di visite mediche e presentazione ufficiale. L’attaccante polacco prende il posto del partente Kokorin che non ha avuto fortuna nella sua parentesi italiana.

Martedì 4 gennaio ore 12.30

In queste ultime ore, l’Arsenal ha presentato un’offerta pari a 70 milioni di euro per prelevare già in questa finestra di calciomercato Dusan Vlahovic. L’attaccante serbo è corteggiato da mezza Europa, tra cui Atletico Madrid e Tottenham, ma vorrebbe chiudere la stagione in corso a Firenze. I Gunners l’hanno messo nel mirino dopo gli screzi sorti tra Arteta e Aubameyang che hanno portato alla non convocazione del gabonese alla ultime partite. In uscita c’è sicuramente Amrabat, mai esploso con la maglia viola. Su di lui c’è l’interesse di Torino (Juric l’ha allenato e valorizzato a Verona), Cagliari e Sampdoria.

Lunedì 3 gennaio ore 15
Si allena con la Fiorentina dallo scorso 29 dicembre. Oggi, il club viola ha comunicato ufficialmente il suo ingaggio.
Nanitamo Jonathan Ikoné è un nuovo calciatore della Fiorentina. Il calciatore, classe 1998 nella scorsa stagione è stato grande protagonista con la maglia del Lille (a cui sono andati 14 milioni di euro), club con cui ha vinto il titolo di campione di Francia e quest’anno ha fatto il suo esordio in Champions League. L’attaccante indosserà la maglia numero 11 e verrà presentato alla stampa martedì 4 gennaio, alle ore 11.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.