brilla ancora Kvaratskhelia in amichevole

17 luglio – ore 22:30

Oggi il Napoli è sceso in campo per la seconda amichevole estiva di questa preseason. L’avversario questa volta è stato il Perugia, che i partenopei hanno superato agevolmente vincendo per 4-1. Anche in questa occasione l’ultimo arrivato Kvaratskhelia ha rubato l’occhio dei tifosi, realizzando un altro gol a soli 5 minuti dal fischio d’inizio. Le altre reti sono arrivate da Anguissa, Petagna e Politano. L’ex Inter ha realizzato già 3 gol in 2 gare, lanciando un segnale molto chiaro a Spalletti. Le trattative per la cessione hanno subito un rallentamento e Politano sta facendo di tutto per preservare la fiducia del mister.

16 luglio – ore 16:30

Ufficializzato il passaggio di Koulibaly al Chelsea, Giuntoli ha avviato i contatti con i possibili sostituti. Al momento è una corsa a due tra Diallo e Kim, per cui sono già stati interpellati PSG e Fenerbahce. La discussione con Diallo è costante, il centrale ha diviso lo spogliatoio del Senegal con Koulibaly, che pare stia lavorando sul connazionale per convincerlo ad accettare i partenopei. Su Kim la concorrenza del Rennes è molto forte, i francesi in questo momento hanno superato il Napoli nella trattativa. Il terzo nome è quello di Francesco Acerbi, destinato a rimanere in secondo piano rispetto ai concorrenti.

15 luglio – ore 21:45

Il Napoli attende sviluppi sul fronte Monza-Petagna, con i brianzoli in prima fila per rilevare il giocatore. Intanto gli azzurri hanno già scelto Giovanni Simeone come prossimo vice Osimhen. Il Cholito avrebbe già accettato i partenopei e resta momentaneamente in attesa di un accordo tra le due squadre. In difesa, invece, cresce la candidatura di Diallo del PSG. Il centrale è in uscita dai francesi e il Napoli ci starebbe pensando per rimpiazzare Koulibaly.

14 luglio – ore 17:30

Vista la partenza di Koulibaly e il possibile saluto di Petagna, per cui si è fatto avanti il Monza, il Napoli ha già scelto i sostituti. In difesa il preferito di Giuntoli rimane Kim Min-Jae, legato al Fenerbahce da una clausola di 20 milioni di euro. I partenopei le stanno provando tutte per convincere i turchi ad abbassare le pretese per il giocatore. L’alternativa rimane Francesco Acerbi, che ha già detto si al passaggio in maglia azzurra. In attacco il nome più concreto rimane quello del Cholito Simeone, in uscita dall’Hellas Verona. Invece, il profilo che fa sognare i tifosi è quello di Paulo Dybala, per cui tiene banco un problema legato ai diritti d’immagine dell’argentino. Il Napoli ci pensa e potrebbe tentare l’affondo nelle prossime settimane.

13 luglio – ore 16:30

Kalidou Koulibaly lascerà il Napoli per trasferirsi a Londra, sponda Chelsea. Dopo 8 stagioni in azzurro il difensore senegalese saluta la squadra che lo ha reso grande per raggiungere l’ex compagno Jorginho a Stamford Bridge. L’operazione costerà ai londinesi 38 milioni di euro più 2 di bonus, al giocatore toccherà invece uno stipendio da 10 milioni a stagione. Giuntoli non resta a guardare e, registrata l’uscita di Koulibaly, punta tutto su Francesco Acerbi. Il centrale è in uscita dalla Lazio e potrebbe raggiungere Napoli a prezzo di saldo, circa 5 milioni di euro. Il secondo nome è quello di Kim Min Jae, centrale classe ’96 in forza al Fenerbache, che i partenopei osservano già da tempo.

12 luglio – ore 16:30

Il Napoli ha trovato l’intesa con il Brighton per Leo Ostigard. Il centrale si trasferirà in Campania per 5 milioni di euro più 3/4 di bonus e una percentuale sulla rivendita. I partenopei hanno chiuso una trattativa che andava avanti da tempo, domani il giocatore dovrebbe tornare in Italia per le visite mediche. Un rinforzo difensivo che non è in alcun modo legato al futuro di Koulibaly, il cui contratto è in scadenza nel 2023. Il senegalese raggiungerà oggi i compagni a Dimaro, in ritiro, e nei prossimi giorni incontrerà il presidente De Laurentiis per trattare il rinnovo.

11 luglio – ore 17:15

Dopo aver messo a segno alcuni colpi in entrata, adesso il Napoli pensa alle uscite. La priorità per Giuntoli e De Laurentiis rimane il rinnovo di Koulibaly, che dovrebbe parlarne direttamente con il presidente nei prossimi giorni. La Juventus, peroò, non molla il giocatore, il Bayern Monaco è in pressing per De Ligt e Koulibaly rimane il sostituto ideale per i bianconeri. Intanto il Valencia, dopo una prima offerta da 10 milioni di euro, ha tentato il rilancio per Politano, arrivando a proporne 13. La cifra è ancora troppo distante dai 20 richiesti dal Napoli. Intanto gli spagnoli sono vicinissimi a Samuel Castillejo, acquisto che rischia di chiudere lo spazio per Politano agli Els Che.

10 luglio – ore 17

Nella giornata di ieri il ds azzurro Cristiano Giuntoli ha parlato delle prossime mosse del club sul mercato. “Mertens sta trattando in prima persona con De Laurentiis. Ha ricevuto una proposta da 2.5 milioni ma ha rifiutato” così il direttore sportivo sul rinnovo del belga, il cui contratto è scaduto lo scorso 30 giugno. Gli entusiasmi per la trattativa di Deulofeu sono stati placati, a detta di Giuntoli, c’è stata solo qualche telefonata, niente di più. Confermato invece l’interesse per Sirigu e, più in generale, verso un portiere da affiancare a Meret che “ha un accordo per il rinnovo e rimarrà“. Su Koulibaly il ds ha precisato: “Il presidente gli ha offerto 6 milioni netti per cinque anni e un futuro da dirigente. Ci ha risposto che ci deve pensare e che vuole guardarsi intorno“.

9 luglio – ore 16:30

Dries Mertens ha formalmente concluso la sua avventura con il Napoli al termine di un rapporto simbiotico durato 9 anni. Il belga, però, non ha ancora rinunciato all’idea di un ritorno di fiamma, sperando di poter rimanere un altro anno in Campania. Desiderio che lo ha portato a proporre al Napoli una riduzione dello stipendio di mezzo milione l’anno. I partenopei non sanno se accettare la proposta, ma il segnale da parte del giocatore è inequivocabile. Se non dovesse arrivare l’accordo con la dirigenza azzurra, Mertens mantiene calda la pista alterntiva: un ritorno in patria con la maglia dell’Anversa. Intanto Fabian Ruiz ha raggiunto il resto del gruppo nel ritiro di Castelvolturno, nonostante il suo futuro sia ancora appeso a un filo. Il centrocampista è in scadenza nel 2023 e l’accordo per il rinnovo sembra molto lontano. Il Napoli punta a sciogliere le riserve con il giocatore nelle prossime settimane.

8 luglio – ore 16:30

Oggi Mario Giuffredi, agente di Matteo Politano, ha svelato il prossimo futuro del proprio assistito ai microfoni di Sky. “Vuole cambiare perché ha voglia di nuove esperienze“, chiaro e inequivocabile il messaggio lanciato dall’agente del 28enne. Sull’ex Inter è forte la pressione del Valencia, su esplicita richiesta di Gattuso che lo riabbraccerebbe volentieri. Come rivelato da Giuffredi, su Politano ci sarebbero anche diversi club italiani, interessati a ingaggiare il calciatore. Intanto in casa Napoli resta in corso di risoluzione la questione contrattuale legata a Kalidou Koulibaly. Il centrale senegalese è in scadenza nel 2023 e fa gola a diversi club europei. Fin qui il club che, più di altri, ha mostrato il suo interesse verso il giocatore è la Juventus, meta poco gradita da Koulibaly, troppo innamorato di Napoli per passare a una diretta avversaria. Il Barça e diversi club di Premier restano alla porta, indecisi tra tentare l’affondo in questi mesi o prenotare il giocatore a parametro zero per la prossima stagione.

7 luglio – ore 16:20

L’incontro di ieri tra Fali Ramadani, agente di Koulibaly, e alcuni dirigenti bianconeri, tra cui anche il ds Cherubini, ha scosso l’ambiente napoletano. Il futuro del centrale senegalese è in bilico, con il contratto in scadenza nel 2023 e una trattativa di rinnovo momentaneamente bloccata. La Juventus vorrebbe ingaggiarlo come primo sostituto nel caso in cui dovesse partire De Ligt. I bianconeri sono disposti a mettere sul tavolo 30 milioni per il cartellino, offrendone 6 annui al giocatore. Entrambe le parti chiamate in causa riflettono, da un lato il Napoli non vorrebbe rinforzare una rivale, dall’altro Koulibaly preferirebbe andare all’estero, con il Barça al primo posto. I partenopei giocano d’anticipo e mettono in lista d’attesa due nomi, nel caso il senegalese dovesse partire. La scelta potrebbe essere per uno tra Kim del Fenerbahce e Hincapié del Leverkusen, anche se su entrambi c’è da battere una forte concorrenza. Discorso diverso per Leo Ostigard, il cui arrivo non è legato a nessuna cessione. Il difensore norvegese è destinato a vestire la maglia del Napoli, le trattative per lui procedono lentamente ma in direzione positiva.

6 luglio – ore 16

Nella mattinata di oggi una fuga di notizie da Napoli parla di un Meret titubate riguardo al suo futuro in azzurro. Il 25enne friulano ha un rinnovo pronto con i partenopei, che si dicono disposti a lanciarlo per la prima volta da titolare per tutta la stagione. I campani restano comunque alla ricerca di un secondo di sicuro affidamento che possa sostituire David Ospina, il cui contratto è scaduto il 30 giugno. I nomi principali restano quelli di Sirigu e Maximiano, su cui si è attivata anche la Lazio, con Tatarusanu come alternativa. Al momento la notizia di una possibile rottura tra Meret e il Napoli non trova conferme ma, qualora le loro strade dovessero separarsi, i partenopei avrebbero già individuato in Keylor Navas e Kepa i possibili sotituti.

5 luglio – ore 17:45

In casa Napoli prosegue un periodo di riflessione. Dopo aver chiuso per gli arrivi di Oliveira e Kvaratskhelia, Aurelio De Laurentiis ha deciso di dare priorità alle uscite, mettendo in stand-by anche i rinnovi di Koulibaly e Fabian Ruiz, in scadenza nel 2023. Il giocatore che, più di altri, si trova ancora in un limbo è Dries Mertens. Il contratto tra il Napoli e il belga è scaduto lo scorso 30 giugno, lasciando il giocatore svincolato e libero di trovarsi una nuova squadra. Mertens si sta guardando intorno, ma senza distogliere mai lo sguardo da Castel Volturno. L’obiettivo del giocatore è quello di trovare una soluzione con il club che possa consentirgli di rimanere in Campania almeno per un’altra stagione, anche riducendo le sue pretese d’ingaggio. Al momento De Laurentiis resta a guardare, ma qualcosa potrebbe muoversi nei prossimi giorni. Intanto il Napoli osserva da lontano anche la situazione riguardante Paulo Dybala che, rimasto svincolato dalla Juventus, è in cerca di un club con cui giocare la Champions League. L’Inter rimane la favorita per il giocatore, ma i nerazzurri stanno prendendo tempo, dando modo ad altre squadre di inserirsi nella trattativa. Per il momento il Napoli rimane in posizione defilata per la Joya e ne segue gli sviluppi da lontano.

4 luglio – ore 17

Gli azzurri hanno individuato in casa Bologna il giocatore giusto per sostituire l’eventuale partenza di Fabian Ruiz. Il preferito di Aurelio De Laurentiis a centrocampo è Matias Svanberg, per cui il Napoli avrebbe già avanzato una prima offerta da 7 milioni di euro. I rossoblù valutano lo svedese decisamente più di quanto proposto dal Napoli, ma la trattativa potrebbe decollare nei prossimi giorni, dopo che il Bologna avrà fatto le sue considerazioni. Intanto i partenopei restano alla porta per Ola Solbakken, ala classe ’98 del Bodø/Glimt, su cui è forte l’interessamento della Roma. Il giocatore oggi ha visitato la capitale, dove ha incontrato il club giallorosso. Il Napoli osserva la situazione da vicino e pensa allo sgarbo verso il club capitolino. Un’operazione simile potrebbe avvenire con Paulo Dybala che, liberatosi a parametro zero dalla Juventus, è conteso da Milan e Inter. Il Napoli segue la vicenda e potrebbe infilarsi nella contesa provando a strappare la Joya alle dirette concorrenti.

3 luglio – ore 17

Alex Meret sarà il portiere titolare del Napoli nella prossima stagione. Questo è quanto filtra dagli ambienti del club partenopeo, vicino a rinnovare il contratto del 25enne friulano. Il giocatore ha dato totale disponibilità verso la permanenza, a patto che gli sia garantito il posto da titolare. Spalletti e la società hanno approvato la posizione di Meret e, dopo aver lasciato scadere il contratto di David Ospina, i partenopei cercano un nuovo portiere d’esperienza che possa rimanere dietro nelle gerarchie. Il nome preferito rimane quello di Salvatore Sirigu, reduce da una retrocessione con il Genoa, rimasto svincolato lo scorso 30 giugno. Alle spalle dell’estremo difensore sardo crescono le quotazioni di Luis Maximiano, 23enne portoghese in forza al Granada. Anche l’ex Sporting viene da una retrocessione a causa del diciassettesimo posto centrato con il club spagnolo. Rimane sullo sfondo Keylor Navas, che spingerebbe alla partenza Meret prendendosi il posto da titolare.

2 luglio – ore 16:45

Il Napoli lavora d’anticipo e inizia a ragionare alle possibili alternative in caso partisse Koulibaly. In questo momento il giocatore sembra destinato a rimanere in Campania ma, vista la situazione contrattuale, il Napoli non può dormire sogni tranquilli con l’accordo in scadenza nel 2023. Il primo nome della lista per rimpiazzare il senegalese è quello di Nikola Milenkovic, su cui è forte la concorrenza dell’Inter. Intanto si allontana il colpo a parametro zero per Federico Bernardeschi. Sul giocatore, ufficialmente svincolato dopo 5 anni in bianconero, è piombato l’Atletico Madrid che vorrebbe soffiare il 28enne ai partenopei.

1 luglio – ore 16:15

Il Napoli potrebbe alzare il tetto ingaggi della rosa pur di rinnovare l’accordo con Kalidou Koulibaly. Così facendo, i partenopei riuscirebbero a proporre un contratto da 6 milioni annui più bonus al difensore senegalese. Intanto sono stati depositati in Lega i contratti di Kvaratskhelia e Oliveira, che a partire da oggi fanno ufficialmente parte della rosa del Napoli. Nel frattempo da Valencia arrivano notizie scoraggianti sul rapporto tra la società e il nuovo tecnico Rino Gattuso. Il campione del mondo starebbe infatti meditando le dimissioni a causa del mercato, fin qui, abulico fatto dagli spagnoli. Un addio che avrebbe le sue ripercussioni anche a Napoli, visto l’interesse di Gattuso verso alcuni suoi ex giocatori, come Matteo Politano e Diego Demme.

30 giugno – ore 18:15

Dopo Lorenzo Insigne, il Napoli si appresta a salutare un altro giocatore entrato nella storia del club. Dries “Ciro” Mertens è infatti pronto a dire addio a quella che è stata casa sua negli ultimi 9 anni. Il belga ha sperato fino all’ultimo in una riapertura da parte del club per il rinnovo contrattuale ma, a metà giugno, i contatti tra il giocatore e la dirigenza si sono esauriti. Adesso Mertens guarda al futuro in cerca di una soluzione che possa permettergli di giocarsi le sue carte in vista del Mondiale, covando dentro di sé le ultimissime speranze di un riavvicinamento con De Laurentiis. Intanto il club ha fissato la cifra necessaria per prelevare da Napoli Victor Osimhen. I partenopei non hanno infatti alcuna intenzione di cederlo, eccetto che per offerte irrifiutabili, che nel caso di Osimhen vanno dai 90 milioni in su.

29 giugno – ore 17:15

Il Chelsea osserva da vicino la Serie A in cerca del sostituto di Antonio Rudiger. Il preferito dei Blues rimane De Ligt, ma gli inglesi continuando a sondare altri nomi in cerca di un’alternativa. È avvenuto così il primo contatto tra il club londinese e l’agente di Kalidou Koulibaly. Ramadani si trova attualmente a Londra per capire la fattibilità dell’operazione. Intanto dalla capitale inglese avanzano altri segnali di interesse verso i calciatori partenopei, come quello espresso dall’Arsenal per Hirving Lozano. L’ala messicana piace molto ai Gunners, che sono in cerca di un rinforzo per il reparto offensivo. Il Napoli ha aperto alla cessione di Lozano, ma solo a patto di un’offerta congrua. Intanto l’orologio continua a girare per Dries Mertens, vicino alle sue ultime 24 ore da calciatore azzurro. La scorsa settimana il belga aveva aperto al rinnovo ma, nonostante l’espressa volontà dell’attaccante, non ci sono state novità da parte del club, che non avrebbe contattato il giocatore.

28 giugno – ore 16:50

Gerard Deulofeu è pronto per vestire la maglia del Napoli. Il club ha un’intesa di base con l’Udinese e con il calciatore già da diverse settimane, eppure continua a prendere tempo per la chiusura. I partenopei non hanno avuto alcun ripensamento, quello che frena la trattativa è la necessità di sfoltire il reparto offensivo, soprattutto sugli esterni. Il primo nome in uscita è quello di Adam Ounas, 26enne algerino valutato poco meno di 10 milioni di euro. L’ala piace molto in Serie A, soprattutto alla Salernitana. Il secondo partente potrebbe essere Matteo Politano, che Gattuso riabbraccerebbe volentieri al Valencia. Nella giornata di ieri gli spagnoli hanno tentato un timido approccio, offrendo al Napoli 12 milioni di euro per il cartellino del giocatore. Cifra decisamente inferiore rispetto ai 20 milioni richiesti da De Laurentiis.

27 giugno – ore 16:15

Questa mattina il Napoli ha sbloccato la trattativa per il rinnovo di Alex Meret. Il giocatore si è sempre mostrato disponibile alla permanenza, ma chiedendo piena titolarità tra i pali. I tanti anni di staffetta con Ospina hanno rallentato la crescita del 25enne italiano che, vista la probabile partenza del colombiano, è pronto a prendersi il Napoli a partire dalla prossima stagione. Intanto i partenopei hanno già individuato i profili più adatti per accompagnare Meret nel suo percorso di crescita. I preferiti di Giuntoli al momento sono Sirigu e Tatarusanu, due portieri di esperienza e affidamento, capaci di supportare Meret nella sua maturazione.

26 giugno – ore 16:30

In questi giorni molte squadre hanno bussato alla porta del Napoli per trattare Andrea Petagna. L’attaccante italiano piace a società e allenatore, entrambi soddisfatti del rendimento avuto dal giocatore quando chiamato in causa. Allo stesso tempo Petagna non gode del titolo di incedibile e molte squadre hanno manifestato il proprio interesse per la punta 26enne, ultima fra tutte il Besiktas. Il Napoli valuta la cessione e studia profili alternativi, i nomi principali al momento sono quelli del Cholito Simeone e di Broja del Chelsea, su cui c’è molta concorrenza.

25 giugno – ore 16:50

I campani lavorano per risolvere la questione portieri, iniziata 4 stagioni fa con l’arrivo coincidente di Ospina e Meret. Dopo 4 anni in cui i due si sono alternati tra i pali, i partenopei hanno deciso che è arrivato il momento di risolvere questo infinito ballottaggio. Inizialmente la preferenza sembrava essere ricaduta sul colombiano, a cui era stato proposto un rinnovo biennale del contratto. L’ex Arsenal non ha mai riposto alla proposta della dirigenza azzurra, mandando in stallo anche la questione Meret. Il 25enne italiano ha infatti dato totale apertura al rinnovo con il Napoli, con cui ha anche trovato un’intesa di massima, a patto che all’ex Udinese venga garantito il posto da titolare. Intanto Victor Osimhen resta ancorato a Napoli, la punta Nigeriana, inizialmente disposta a lasciare la Campania per vivere la Champions da protagonista, non ha ricevuto offerte allettanti. Anche la valutazione fatta dal club, circa 100 milioni di euro, rappresenta un ulteriore scoglio per la partenza del giocatore, che si avvicina alla sua terza stagione con la maglia del Napoli.

24 giugno – ore 16

Il Napoli allenata la presa per Federico Bernardeschi. Il giocatore si libererà a 0 dalla Juventus il 30 giugno e oggi è in cerca di una nuova avventura in cui potrà tornare protagonista. Il Napoli è stata una delle prime squadre a farsi avanti per l’ex Fiorentina, trovando anche il gradimento del giocatore. I presupposti perché la trattativa proseguisse per il verso giusto c’erano tutti ma, negli ultimi giorni, si è registrata una frenata da parte del club campano che, al momento, non è nelle condizioni finanziarie per poter chiudere subito il colpo. Intanto l’agente di Gerard Deulofeu, Albert Botines, ha aggiornato i tifosi, sulla trattativa per il 28enne spagnolo, tramite un intervento a Radio KissKiss. “Nei prossimi giorni si potrebbe sbloccare la situazione, ma ad oggi non ci sono novità”. Con queste parole l’agente ha rilanciato la palla ai due club, che non hanno ancora trovato l’accordo per la chiusura. Intanto Deulofeu ha già l’intesa col club per un contratto da 3 milioni annui fino al 2027.

23 giugno – ore 17:50

Il Napoli si avvicina alla chiusura per Leo Ostigard dal Bringhton. I partenopei hanno trovato l’accordo con il club inglese per 5 milioni di euro. Intanto continuano i contatti per portare in Campania Salvatore Sirigu. La società azzurra punterà su Alex Meret per fare il titolare stabile nella prossima stagione. Questo implica la partenza di Ospina, in favore di un estremo difensore disposto a fare il secondo, un profilo d’esperienza che possa accompagnare Meret nella sua maturazione. In questo Sirigu sembra il giocatore perfetto, un portiere ancora affidabile, membro fisso della nazionale italiana.

22 giugno – ore 22

Il Napoli riceve messaggi rassicuranti dall’Africa. Il mittente e Kalidou Koulibaly che, durante un’intervista a BBC Africa, ha parlato della prossima stagione. Il difensore senegalese ha sottolineato i suoi rimpianti per l’ultimo campionato garantendo che il massimo impegno dei partenopei per giocarsi anche il prossimo scudetto. Un segnale positivo, da parte di un giocatore che sembra ancora pienamente coinvolto nel progetto Napoli. Una risposta indiretta alle sirene di mercato. Intanto De Laurentiis deve fare i conti con il “caso Osimhen”. La vicenda ha tenuto banco nelle ultime ore sull’ambiente calcistico napoletano, preoccupando i tifosi. Dai legali del presidente partenopeo filtra molta fiducia, legata alla convinzione di non aver commesso alcuna irregolarità.

21 giugno – ore 15:30

Non so ancora dove giocherò. Io spero di restare a Napoli, ma non dico nient’altro“. Così Dries Mertens sul suo imminente futuro. L’attaccante belga, dato come sicuro partente da Napoli, ieri ha lanciato un segnale ad Aurelio De Laurentiis, ribadendo un’altra volta la sua disponibilità a trattare. Nel frattempo rimane in stallo anche il rinnovo di Alex Meret, che firmerà solo a patto che gli venga garantita la titolarità. Si attendono dunque novità sul fronte Ospina, per lungo tempo dato in orbita Real come vice-Courtois. Ad oggi quella trattativa sembra essersi spenta, mentre il colombiano resta in attesa di offerte dal mercato. Intanto prosegue il tira e molla tra i partenopei e Fabian Ruiz. Le due parti non stanno trovando un accordo per prolungare il contratto, in scadenza nel 2023. De Laurentiis valuta la cessione per monetizzare.

20 giugno – ore 22.15

La sessione estiva di calciomercato è entrata nel vivo e anche il Napoli vuole giocare un ruolo da protagonista. Dopo il terzo posto conquistato nell’ultima edizione di Serie A, il club azzurro vuole rinforzare la propria rosa per essere maggiormente competitivo in chiave scudetto. Tra i principali obiettivi ci sono Nandez, di proprietà del Cagliari, e Deulofeu, per cui con l’Udinese è già stata imbastita una prima trattativa. Con lo spagnolo ci sarebbe una prima intesa sull’ingaggio, ma con i friulani c’è ancora distanza. Per la difesa piace Min-jae Kim, centrale in forza al Fenerbahce, mentre si continua a monitorare l’opzione Barak.

Sul fronte uscite sono tre i giocatori che potrebbero lasciare il capoluogo campano. Il primo è Matteo Politano, accostato al Valencia di Gattuso. Il tecnico lo conosce bene, avendolo allenato proprio a Napoli, e l’esterno offensivo gradirebbe la destinazione. Per lui si prospetta un prestito con obbligo di riscatto. Gli altri due sono Fabian Ruiz e Diego Demme, dalle cui cessioni i partenopei potrebbero ricavare un bel tesoretto. Intanto Koulibaly continua a interessare a molti, soprattutto ai rivali della Juve.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.