All’Atp di Washington non sono mancate le soprese

Non sono mancate le sorprese in questa giornata sul cemento dell’Atp di Washington, dove si sono svolti gli incontri del secondo turno. Il risultato più eclatante è stato il ko della seconda testa di serie del seeding, il polacco Hubert Hurkacz che è stato sconfitto da una delle mine vaganti del tabellone, il finlandese Emil Ruusuvuori, numero 46 Atp, che ha avuto la meglio con il punteggio di 6-4, 7-6. Agli ottavi, Ruusuvuori se la vedrà con lo svedese Mikael Ymer (numero 115 Atp), che ha superato, in tre set, il russo Karatsev. Agli ottavi anche Van De Zandschulp (7-6, 6-7, 6-4 dopo 3 ore e 9 minuti contro Gojo), Korda (6-1, 6-1 a Baez), Nishioka (3-6, 7-6, 6-2 a De Minaur), Khachanov (6-7, 7-5, 6-4 a Koepfer), Rune (6-3, 6-2 a Paire), oltre ai già qualificati Rublev (numero 1 del seeding) ed Evans.

Anche in campo femminile non sono mancate le sorprese. È caduta al secondo turno, infatti, la prima testa di serie del seeding, la statunitense Jessica Pegula battuta, in due set, dall’australiana Daria Saville (numero 88 Atp). Saville che, ai quarti, se la vedrà con la Marino che ha battuto, in tre set, la Petkovic. Successo, invece, per la Raducanu (numero 2 del seeding) sulla Chirico (6-4, 6-2).

Al Wta di San Josè, infine, battuta d’arresto per l’ottava testa di serie, la ceca Karolina Pliskova che ha alzato bandiera bianca contro Amanda Anisimova che, adesso, attende, ai quarti, la vincente dell’incontro fra la Sakkari e la Rogers.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.