accelerata per arrivare a Cabral dello Sporting Lisbona – Stanleybet News

29 gennaio ore 17.00

Il calciomercato di gennaio sta per concludersi, e una delle società che sta cercando di accelerare su alcune operazioni sembra essere la Lazio. Il club biancoceleste non aveva possibilità di fare colpi importanti, ma le partenze di Vavro (tornato al Copenhagen), di Muriqi al Maiorca, permettono a Lotito di puntare su un attaccante interessante come il classe 1998 Jovane Cabral, dello Sporting Lisbona.

28 gennaio ore 15.30

La dirigenza della Lazio sta lavorando sotto traccia per consegnare a Sarri qualche nuovo tassello in questa finestra invernale, ma per il momento tutto tace. Il club biancoceleste, in queste ore, sta lavorando prevalentemente in uscita per sfoltire un po’ la rosa. Il centrocampista Durmisi, fuori dal progetto tecnico laziale, è prossimo al trasferimento in Olanda allo Sparta Rotterdam, mentre Jony è molto vicino all’approdo agli spagnoli dello Sporting Gijon, anche se nella giornata di oggi si è regolarmente allenato con il gruppo, così come Muriqi, anch’egli dato tra i partenti. Intanto, proseguono i contatti con l’Atalanta per il russo Miranchuk, anche se la trattativa non è semplice.

26 gennaio ore 15:30

Si muove lentamente il mercato della Lazio e specialmente in uscita. Per l’indice di liquidità, infatti, la società biancoceleste deve prima operare delle cessioni per acquistare. In questo senso alcuni esuberi stanno trovando sistemazione. A partire da Vavro che vola al Copenaghen: operazione in prestito per il difensore slovacco che lascia la Serie A. L’altro nome importante e pesante, specialmente dal punto di vista economico, è quella dell’attaccante Muriqi. Il kosovaro ha avuto qualche corteggiamento ma nessuna trattativa decolla. Per sostituire i partenti, il direttore sportivo Tare ha messo nel mirino Casale del Verona e gli attaccanti Lapadula e Lasagna.

19 gennaio ore 13

Mezza Europa segue da vicino il centrocampista della Lazio Milinkovic-Savic sicuramente protagonista di una delle sue migliori stagioni in carriera. Ad oggi in campionato per il serbo in 22 giornate ha già realizzato 7 reti 8 assist. Come riportato dal The Sun il Manchester United offrirebbe 67 milioni di sterline, poco meno di 80 milioni di euro, per assicurarsi le prestazioni del numero 21 della Lazio

18 gennaio ore 16

Sbloccare l’indice di liquidità. Questo l’obiettivo della Lazio entro fine mercato, una condizione necessaria per operare degli acquisti e movimentare un calciomercato ancora fermo. Per fare questo il direttore sportivo Tare è a lavoro per concludere la cessione di Muriqi. Il kosovaro è stato uno dei flop peggiori sul fronte acquisti dell’era Lotito sia per le qualità del calciatore che, ovviamente, per il prezzo d’acquisto dalla Turchia. Su di lui si sono mosse squadre dalla Russia e dall’Inghilterra sia di Premier che di Championship. Naturalmente la Lazio punta ad un prestito con obbligo di riscatto e non un prestito secco. Solo con l’uscita dell’attaccante, si potrebbe lavorare in entrata. Per rafforzare l’attacco il nome nuovo è quello di Gianluca Lapadula. Il bomber è in uscita da Benevento dopo aver rotto con allenatore e società. Tuttavia Maurizio Sarri ha avanzato anche una richiesta per il centrocampo: il nome più gettonato è quello di Vecino lanciato ad Empoli proprio dal tecnico. Sarebbe un rinforzo in mediana sia di qualità che d’esperienza.

13 gennaio ore 19

La Lazio sta lavorando per rinforzare la rosa e nello specifico il centrocampo. Maurizio Sarri avrebbe chiesto alla società giocatori utili per far rifiatare qualche big in vista del girone di ritorno. Uno dei nomi su cui il tecnico sta spingendo è quello di Matias Vecino. Il centrocampista non sembra rientrare nei piani di Simone Inzaghi, mentre il tecnico dei biancocelesti crede che l’uruguaiano possa essere il giocatore perfetto per far respirare ogni tanto Milinkovic-Savic.

5 gennaio ore 17

La Lazio è vigile sul mercato ed è alla ricerca di un vice Immobile. L’organico affidato a mister Maurizio Sarri va rinforzato e si sta pensando, in particolare, a rimpinguare l’attacco. Il ds biancoceleste, Igli Tare, sta monitorando Benjamin Sesko calciatore del Salisburgo classe 2003. Già nel giro della Nazionale maggiore slovena, la Lazio dovrebbe uscire almeno 15 milioni di euro per assicurarsi il giovane attaccante del Salisburgo. Ma lo stato della trattativa dipende dall’uscita di Muriqi.

4 gennaio ore 15

Parola d’ordine: vendere. Questo il clima, consueto, in casa Lazio per affrontare la prossima sessione di mercato. Il presidente Lotito ha sempre abituato l’ambiente a spese non folli ed ad un mercato sostenibile tra entrate e uscite. Grande merito va dato al lavoro del ds Tare con un budget non di primissima fascia. In questo senso si inseriscono perfettamente i profili di calciatori con la valigia in mano. Al primo posto c’è Lazzari scavalcato nelle gerarchie dopo l’avvento di Sarri: per puntare alla nazionale il terzino destro è pronto a cambiare aria. Poi ci sarebbe anche Muriqi, forse il grande flop della società biancoceleste. Pagato oltre 14 milioni di euro, l’attaccante non ha mai convinto e si ritrova ai margini. Con loro, in lista uscite, ci sono anche Jony, Vavro, Escalante e Jordan Lukaku. Capitolo delicato quello di Luiz Felipe: senza un rinnovo il calciatore si libererà a parametro zero. L’Inter è già in agguato. Per quanto riguarda il fronte entrate interessa non poco l’esterno Angileri: il 27enne del River Plate è valutato 7 milioni.

03 Gennaio – ore 21:43

Il mercato della Lazio a gennaio vivrà di possibilità low cost o addirittura a qualche parametro zero. Naturalmente per fare qualsiasi cosa, come ormai consueto in casa Lazio con Lotito bisogna prima vendere per poi comprare. Sarri avrebbe chiesto un terzino sinistro e un attaccante capace di far rifiatare Ciro Immobile. Prima di tutto le cessioni, come dicevamo, e quindi si lavora per “sistemare” i vari JonyVavroEscalante Durmisi e poi i nomi un po’ più importanti quali, ad esempio: Lazzari Muriqi.

Ma guardiamo a cosa punta Sarri: i due nomi caldi sono Kalinic per l’attacco, Kamenovic come terzino, ma il tecnico biancoceleste avrebbe un sogno nel cassetto: Emerson Palmieri, che secondo gli esperti di mercato resta una trattativa difficile se non impossibile. In Francia sono convinti che Kurzawa possa partire e raggiugere l’Italia, ma non è certo che sia la capitale la meta finale, il problema per la Lazio sembrerebbe l’ingaggio.

Si parla già di futuro e quindi di giugno, tra i nomi che potrebbero lasciare la Lazio c’è sicuramente quello di Luis Alberto che servirebbe per far cassa per portare a Roma altri giocatori importanti per Sarri. Dovrebbe partire anche Strakosha, come sostituto si lavora già in questi giorni per Cragno.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.