0-2, orobici eliminati – Stanleybet News

Una doppietta di Nkunku e le polemiche per un rigore non assegnato, nella ripresa, costringono l’Atalanta ad alzare bandiera bianca al cospetto di un ottimo Lipsia, squadra ben guidata dal tecnico Tedesco in panchina e molto organizzata in ogni reparto.
La partita è pimpante sin dalle prime battute, come nelle previsioni della vigilia. Al 6′ è Zappacosta ad andare al tiro, ma Gulacsi è attento. Il Lipsia ci prova con Andrè Silva poco dopo e passa al 18′. Un affondo sulla destra dei tedeschi mette in difficoltà gli orobici, l’assist di Laimer per Nkunku è preciso e l’attaccante ospite supera Musso.
Padroni di casa che reagiscono e, soprattutto nel finale del tempo, vanno vicini al pareggio con un diagonale di Koopmeiners respinto da Gulacsi.
Al 42′, però, è ancora il Lipsia, con un destro di Laimer, a mettere i brividi ai nerazzurri. Si va al riposo con la squadra di Gasperini sotto di una rete.
Nella ripresa, al 7′, episodio contestatissimo dai bergamaschi. La punizione di Malinovskyi colpisce la mano di un giocatore ospite in barriera. C’è il Var check per un possibile penalty per i padroni di casa, ma l’arbitro, dopo aver revisionato l’episodio, non lo concede.
Cinque minuti dopo un clamoroso errore di valutazione, in uscita, di Musso stava per costare carissimo all’Atalanta, con il portiere dei lombardi che riesce a rimediare in corner.
Al 18′ Hateboer, in spaccata, manda di poco alto il pallone, sull’altro fronte, il solito Nkunku costringe Musso ad un difficile intervento di spalla.
Ma a 3′ dalla fine arriva il gol che decide il match. Un fallo di Musso su Nkunku induce il direttore di gara a decretare il rigore che lo stesso attaccante del Lipsia trasforma.
Finisce con i tifosi di casa che, comunque, applaudono e inneggiano ai propri beniamini. L’Atalanta termina qui la corsa in Europa League, il Lipsia, invece, vola in semifinale e attende la vincente del confronto fra il Braga e i Rangers.

Atalanta-Lipsia 0-2
Marcatori:
18′ p.t. e 42′ s.t. (rig.) Nkunku.
Atalanta (3-4-2-1): Musso, de Roon, Demiral (25′ s.t. Scalvini), Palomino, Hateboer, Koopmeiners, Freuler (43′ s.t. Pasalic), Zappacosta, Malinovskyi (13′ s.t. Muriel), Boga (25′ s.t. Miranchuk), Zapata. All. Gasperini.
Lipsia (3-4-1-2): Gulacsi, Simakan, Orban, Gvardiol (35′ s.t. Poulsen), Henrichs (28′ s.t. Klostermann), Kampl (35′ s.t. Halstenberg), Laimer (28′ s.t. Adams), Angelino, Olmo, Andre Silva (18′ s.t. Szoboslai), Nkunku. All. Tedesco.
Arbitro: Mateu Lahoz (ESP).

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.