Sampdoria-Atalanta 0-2, la Dea parte alla grande

L’Atalanta parte con il piede giusto questa serie A e lo fa battendo al Marassi la Sampdoria per 0-2. Decisivi i gol di Lockman e Toloi.

PRIMO TEMPO – Ci prova subito la Sampdoria grazie ad un assist al bacio di Sabiri per Leris, anticipato da Maehle. Ci prova Zapata che riceve palla all’interno dell’area di rigore, ma calcia il pallone sul fondo. Sampdoria in vantaggio, ma il var annulla il gol di Ciccio Caputo. Al 23′ Atalanta vicina al vantaggio, con un rasoterra dalla destra di Hateboer e clamorosa deviazione sul legno. Al 26′ arriva il vantaggio dell’Atalanta con Toloi servito da un cross di Pasalic. Nel finale di tempo Sabiri si gira sul mancino e conclude verso la porta di Musso, Sampdoria pericolosa, ma finisce il primo tempo 0-1.

SECONDO TEMPO – Atalanta vicina al raddoppio, Koopmeiners crossa al centro per la testa di Okoli, ma la conclusione è troppo angolata rispetto alla porta. Al 56′ Koopmeiners per Pasalic, che calcia di potenza ma trova la netta opposizione in scivolata di Ferrari. Sampdoria vicina al pareggio con una punizione violentissima di Sabiri che si stampa sul legno. Ancora Sampdoria pericolosa con Quagliarella all’83’, tiro a giro del capitano e Musso immobile: la palla si stampa sulla traversa. AL 94′ contropiede micidiale di Malinovskyi che serve Loockman che trova il raddoppio dell’Atalanta.

Sampdoria Atalanta 0-2: risultato e tabellino

MARCATORI: 26′ Toloi, 90’+5′ Lookman.

SAMPDORIA (4-1-4-1): Audero; Bereszynski (57′ Depaoli), Ferrari (89′ Murillo), Colley, Augello; Vieira; Leris (75′ Quagliarella), Rincon, Sabiri, Djuricic (57′ Verre); Caputo (57′ De Luca). A disposizione: Ravaglia, Villar, Gabbiadini, Yepes, Murru, Malagrida. Allenatore: Giampaolo.

ATALANTA (3-4-1-2): Musso; Toloi (71′ Scalvini), Okoli, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Koopmeiners, Maehle (71′ Zortea); Pasalic (84′ Malinovskyi); Zapata, Muriel (63′ Lookman). A disposizione: Rossi, Sportiello, Ruggeri, Boga. Allenatore: Gasperini.

ARBITRO: Dionisi de L’Aquila. Assistenti: Costanzo di Orvieto e Passeri di Gubbio. Quarto ufficiale: Miele di Torino. VAR: Pairetto di Nichelino. AVAR: Tegoni di Milano.

AMMONITI: Ferrari, Okoli, Pasalic, Verre, Musso, Quagliarella, Sabiri, de Roon, Rincon, Zortea, Hateboer.

Author: webmaster

Leave a Reply

Your email address will not be published.